abbacare

v. intr. [io àbbaco , tu àbbachi ecc. ; aus. avere]

1.  (ant.) fare i conti

2.  (fig. rar.) fantasticare, almanaccare.

abbacchiamento

s.m.  (1) (non com.) l'abbacchiare; bacchiatura (2) (fam.) avvilimento, stato di depressione. 

leggi

abbacchiare

v. tr. [io abbàcchio ecc.] (1) (non com.) bacchiare, battere: abbacchiare le noci  (2) (fig. fam.) avvilire, deprimere | abbacchiarsi v. rifl. (fam.) abbattersi, avvilirsi, deprimersi. 

leggi

abbacchiato

part. pass. di abbacchiare agg. (fam.) abbattuto, avvilito, depresso. 

leggi

abbacchiatura

s.f. (non com.) bacchiatura | periodo dell'anno in cui essa si esegue. 

leggi

abbacchio

s.m. (region.) agnello da latte macellato: abbacchio al forno , in fricassea.  

leggi

abbacinamento

s.m. l'abbacinare, l'essere abbacinato (anche fig.); accecamento. 

leggi

abbacinare

v. tr. [io abbàcino ecc. ; anche io abbacìno ecc.] (1) accecare accostando agli occhi un bacino rovente (antica forma di supplizio) (2) (lett.) offendere la vista con luce troppo viva; abbagliare: veniva riflesso nella stanza solitaria tanto sole da abbacinare (svevo) (3) (fig. lett.) attrarre ingannevolmente, illudere, frastornare: tante lusinghe l'abbacinarono.  

leggi

abbaco

vedi abaco

leggi

Sitemap