abbarbare

v. intr. [aus. avere], abbarbarsi v. rifl. (ant.) mettere le radici, abbarbicare, attecchire (anche fig.).

abbarbagliamento

s.m. (non com.) l'abbarbagliare, l'essere abbarbagliato | (fig.) errore; frastornamento, sbaglio. 

leggi

abbarbagliare

v. tr. [io abbarbàglio ecc.] (non com.) (1) abbagliare intensamente o all'improvviso (2) (fig.) confondere, frastornare: abbarbagliare la mente | abbarbagliarsi v. rifl. (non com.) (3) rimanere abbagliato (4) (fig.) confondersi, smarrirsi. 

leggi

abbarbicamento

s.m. l'abbarbicare, l'abbarbicarsi. 

leggi

abbarbicare

v. intr. [io abbàrbico , tu abbàrbichi ecc. ; aus. avere], abbarbicarsi v. rifl.  (1) attaccarsi con radici al terreno o ad altro sostegno: l'edera si abbarbica al tronco degli alberi  (2) (estens. , fig.) fissarsi saldamente in un luogo, avvinghiarsi a qualcosa o a qualcuno; radicarsi: si abbarbicò alla sponda ; questo sospetto si è abbarbicato in tutti.  

leggi

Sitemap