abbellire

v. tr. [io abbellisco , tu abbellisci ecc.]

1.  far bello; adornare qualcosa per renderlo bello o più bello: abbellire una terrazza con fiori

2.  far sembrare più bello: quel ritratto lo abbellisce | abbellirsi v. rifl. o intr. pron. diventare bello o farsi più bello: i prati si abbelliscono di fiori.

riabbellire

non com. rabbellire, v. tr. [io riabbellisco , tu riabbellisci ecc.] abbellire di nuovo | riabbellirsi v. rifl. farsi bello di nuovo. 

leggi

ammanierare

v. tr. [io ammanièro ecc.] (non com.) rendere manierato; abbellire in modo artificioso. 

leggi

infioccare

v. tr. [io infiòcco , tu infiòcchi ecc.] ornare, abbellire con fiocchi, nastri e sim. 

leggi

agghindare

v. tr. vestire, adornare con eleganza ricercata | (fig.) abbellire | agghindarsi v. rifl. ornarsi, farsi bello, spec. con leziosità e affettazione. 

leggi

intarsiare

v. tr. [io intàrsio ecc.] (1) decorare a intarsio: intarsiare un tavolino  (2) (fig.) abbellire con l'inserzione di elementi retorici, eruditi: intarsiare uno scritto , un discorso di dotte citazioni.  

leggi

decorare

v. tr. [io decòro ecc.] (1) abbellire con ornamenti, con fregi: decorare un lenzuolo con ricami  (2) insignire qualcuno di una decorazione: decorare al valor civile , militare.  

leggi

abbellare

v. tr. [io abbèllo ecc.] (poet.) abbellire | v. intr. [aus. avere] (ant.) piacere: secondo che v'abbella (dante par. xxvi, 132) | abbellarsi v. rifl. (lett.) acquistare nuova bellezza, abbellirsi. 

leggi

abbellimento

s.m.  (1) l'abbellire: l'abbellimento di una sala | ornamento che abbellisce: abbellimenti poetici , retorici  (2) (mus.) suono, gruppo di suoni o effetto sonoro introdotto in una melodia a scopo espressivo od ornamentale. 

leggi

Sitemap