abbonamento

s.m.

1.  pagamento anticipato (gener. con uno sconto) di un servizio ripartito nel tempo o di una pubblicazione a cadenza periodica: abbonamento annuale , semestrale ; abbonamento ferroviario, tranviario ; rinnovare l'abbonamento a una rivista | spettacolo in abbonamento , riservato ai soli abbonati

2.  il prezzo, l'importo dell'abbonamento: pagare , versare l'abbonamento

3.  tessera che comprova l'avvenuto pagamento per il servizio di cui si usufruisce: mostrare l'abbonamento.

abbonare

v. tr. [io abbòno ecc.] fare un abbonamento a favore di qualcuno | abbonarsi v. rifl. contrarre un abbonamento: abbonarsi a un quotidiano , alla televisione.  

leggi

rinnovo

non com. rinnuovo , s.m. il rinnovare, l'essere rinnovato: il rinnovo di un abbonamento , di un contratto.  

leggi

palchettista

s.m. e f. [pl. m. -sti] chi ha in proprietà o in abbonamento un palco a teatro. 

leggi

trimestrale

agg.  (1) che dura tre mesi: abbonamento trimestrale  (2) che avviene o si fa ogni tre mesi: pubblicazione , pagamento trimestrale § trimestralmente avv. ogni trimestre, ogni tre mesi: spedire , ricevere trimestralmente una rivista.  

leggi

quadrimestrale

agg.  (1) di, relativo a un quadrimestre: periodo quadrimestrale  (2) che dura un quadrimestre: abbonamento quadrimestrale  (3) che si compie, che si fa ogni quadrimestre: pubblicazione quadrimestrale § quadrimestralmente avv. ogni quadrimestre. 

leggi

abbonacciamento

s.m. l'abbonacciare, l'abbonacciarsi. 

leggi

abbonacciare

v. tr. [io abbonàccio ecc.] rendere tranquillo, placare (il mare) | v. intr. [aus. essere], più com. abbonacciarsi v. rifl.  (1) calmarsi (detto del mare) (2) (fig. non com.) acquietarsi. 

leggi

abbonare

o abbuonare, v. tr. [io abbuòno (pop. abbòno) ecc. , noi abboniamo (o abbuoniamo) ecc. ; in tutta la coniugazione, -uò- (pop. -ò-) se tonico, -o- o -uo- se atono] (1) condonare un debito, per intero o in parte (2) (fig.) far passare per buono, e quindi scusare, perdonare: ti abbuono anche questa scappatella.  

leggi

abbonato

(1) part. pass. di abbonare (2) agg. e s.m. [f. -a] che, chi ha contratto un abbonamento. 

leggi

abbondante

lett. abondante, part. pres. di abbondare agg.  (1) che è in grande quantità che supera la giusta misura: porzione abbondante ; un chilo abbondante  (2) che ha gran quantità di qualcosa: un libro abbondante di citazioni § abbondantemente avv.  

leggi

abbondanza

lett. abondanza, s.f.  (1) grande quantità: abbondanza di mezzi ; mangiare in abbondanza | nuotare , affogare nell'abbondanza , avere grande disponibilità di denaro o di altri beni | abbondanza isotopica , (fis.) rapporto percentuale tra il numero di atomi di una specie isotopica e il numero totale di atomi dello stesso elemento presenti in un campione (2) (st.) annona. 

leggi

abbondare

lett. abondare, v. intr. [io abbóndo ecc. ; aus. essere se ciò che abbonda è espresso come sogg., avere se è espresso come compl.] (1) essere abbondante, in grande quantità, copioso: i soldi non sono mai abbondati in casa nostra ; questa regione ha sempre abbondato d'acqua  (2) eccedere, essere prodigo: abbondare di cautele , in complimenti.  

leggi

abbondevole

o abondevole, agg. (lett.) abbondante § abbondevolmente avv.  

leggi

abbonire

v. tr. [io abbonisco , tu abbonisci ecc.] (1) placare: abbonire gli animi  (2) (non com.) bonificare, rendere migliore: abbonire un terreno | abbonirsi v. rifl.  (3) calmarsi, placarsi (4) (non com.) giungere a maturazione, detto di frutti. 

leggi

Sitemap