abisso

s.m.

1.  profondità grandissima; baratro, voragine (anche fig.): gli abissi dell'oceano ; cadere , sprofondare in un abisso | essere sull'orlo dell'abisso , (fig.) vicino alla definitiva rovina, materiale o morale

2.  (geog.) cavità naturale di notevole profondità prodotta dall'azione erosiva delle acque; l'area più depressa di una fossa marina

3.  (lett.) inferno: gli spiriti dell'abisso , i demoni

4.  (fig.) enorme distanza o differenza: tra le mie idee e le tue c'è un abisso

5.  (fig.) quantità grandissima, subisso: un abisso di errori , di ignoranza

6.  (arald.) centro dello scudo.

inabissare

v. tr. gettare in un abisso | inabissarsi v. rifl. piombare in un abisso | (estens.) affondare, sprofondare (anche fig.): la nave si inabissò ; inabissarsi nei debiti , nelle sventure.  

leggi

abissale

agg.  (1) dell'abisso, spec. degli abissi marini: profondità abissali ; fauna abissale | regione abissale , zona di profondità marina superiore ai 2000 m, caratterizzata da assoluta oscurità e mancanza di vita vegetale (2) (fig.) enorme, spropositato: ignoranza abissale § abissalmente avv. in modo abissale; enormemente. 

leggi

abissare

v. tr. (ant.) inabissare | v. intr. [aus. essere], abissarsi v. rifl. sprofondare, inabissarsi. 

leggi

abissino

agg. dell'abissinia (odierna etiopia) s.m. [f. -a] abitante, nativo dell'abissinia. 

leggi

Sitemap