abito

s.m.

1.  vestito, veste: abito estivo , da sera , da uomo , da ballo | taglio d'abito , la stoffa necessaria per fare un vestito | abito talare , quello degli ecclesiastici | vestire (o prendere), levarsi l'abito , abbracciare, lasciare la vita religiosa | prov. : l'abito non fa il monaco , l'apparenza inganna. dim. abitino pegg. abituccio

2.  (filos.) da aristotele ai nostri giorni (j. dewey, b. croce), disposizione stabile, innata o durevolmente acquisita, a essere o comportarsi in un certo modo nella vita affettiva, pratica, intellettuale | nell'uso corrente, atteggiamento, inclinazione: abito mentale

3.  (med.) tipo di costituzione determinato dalle caratteristiche fisiche e fisiologiche e dalla predisposizione alle malattie: abito apoplettico

4.  (biol.) il complesso dei caratteri determinanti di un animale, di una pianta.

abitare

v. tr. [io àbito ecc.] (1) avere come dimora abituale: abitare un appartamento ; un quartiere abitato da immigrati  (2) avere come ambiente naturale: gli animali che abitano la savana | v. intr. [aus. avere] (3) vivere in un luogo, risiedere; alloggiare, dimorare: abitare in città , in campagna ; abitare in italia , all'estero ; abitare al secondo piano ; abitare con i genitori  (4) (lett.) avere sede, trovarsi: dolce mio lauro, ove abitar solea / ogni bellezza (petrarca...

leggi

abitabile

agg. che si può abitare; che ha i requisiti necessari per essere abitato: una terra , una casa abitabile.  

leggi

abitabilità

s.f.  (1) l'essere abitabile (2) l'insieme delle condizioni previste dalla legge che rendono abitabile un edificio o un appartamento: autorizzazione , licenza di abitabilità.  

leggi

abitacolo

s.m.  (1) negli autoveicoli, lo spazio destinato alle persone; negli aeromobili, la parte riservata al pilota o ai piloti, detta più com. cabina  (2) (mar.) custodia della bussola; chiesuola (3) (ant.) abitazione, sede. 

leggi

abitante

part. pres. di abitare e agg. nei sign. del verbo s.m. e f. chi abita in un luogo: l'italia ha 57 milioni di abitanti.  

leggi

abitanza

s.f. (ant.) abitazione, dimora. 

leggi

abitativo

agg. relativo all'abitare, che riguarda le abitazioni | edilizia abitativa , quella che ha per oggetto la costruzione di case di abitazione. 

leggi

abitato

part. pass. di abitare agg. nei sign. del verbo | popolato, frequentato: lontano dai luoghi abitati ; comune densamente abitato s.m. l'area dove si addensano le case d'abitazione (di una città, un paese, un quartiere): abitato urbano , rurale ; fuori dell'abitato.  

leggi

abitatore

s.m. [f. -trice] (lett.) chi abita: gli abitatori delle caverne ' gli abitatori dell'aria , gli uccelli. 

leggi

abitazione

s.f.  (1) edificio, o parte di esso, in cui si abita; casa, dimora: un'abitazione modesta , lussuosa  (2) l'abitare, l'essere abitato: casa d'abitazione | diritto di abitazione , (dir.) diritto reale che consente di abitare con la propria famiglia in una casa altrui per soddisfare il bisogno di un alloggio. 

leggi

Sitemap