abituale

agg.

1.  che si fa per abitudine; consueto, solito: contegno abituale ; mi rispose con l'abituale gentilezza

2.  che è tale per abitudine: cliente abituale | delinquente abituale , (dir.) chi, per la sua reiterata attività criminosa, si dimostra incline al delitto; reato abituale , quello commesso dal delinquente abituale

3.  (filos.) intrinseco, che inerisce in maniera permanente | grazia abituale , (teol.) dono soprannaturale che rende l'uomo partecipe della vita divina § abitualmente avv.

cocainomania

s.f. uso abituale della cocaina come stupefacente. 

leggi

curiosaggine

s.f. l'essere curioso, come atteggiamento abituale negativo. 

leggi

anastrofe

s.f. (ret.) inversione dell'ordine abituale delle parole di un discorso. 

leggi

gergante

s.m. e f. (ling.) parlante abituale di un gergo. 

leggi

colibacillo

s.m. (biol.) bacillo saprofita abituale dell'intestino; normalmente non patogeno, può determinare talora infiammazioni delle vie urinarie o intestinali. 

leggi

alcolista

o alcoolista, s.m. e f. [pl. m. -sti] persona che fa abuso abituale di bevande alcoliche; alcolizzato, etilista. 

leggi

bevitore

s.m. [f. -trice , pop. -tora] chi beve abbondantemente alcolici: bevitore abituale , occasionale ; essere un buon bevitore agg. (non com.) che beve. 

leggi

bagascione

meno com. bagascio [ba-gà-scio], s.m. (lett. , volg.) (1) amante di bagasce; frequentatore abituale di prostitute (2) omosessuale che si prostituisce. 

leggi

climatico

agg. [pl. m. -ci] del clima: condizioni climatiche ' stazione climatica , località dal clima particolarmente salubre | cura climatica , praticata cambiando l'ambiente e il clima abituale § climaticamente avv. dal punto di vista climatico. 

leggi

abitualità

s.f. tendenza all'abitudine; condizione di ciò che è abituale: abitualità in un reato , nell'ubriachezza.  

leggi

Sitemap