acqua

s.f.

1.  composto di idrogeno e ossigeno, presente in natura allo stato liquido (in mari, fiumi, laghi, nel sottosuolo o in forma di goccioline nelle nubi), allo stato solido (ghiaccio e neve) e allo stato di vapore (nell'atmosfera); costituente fondamentale degli organismi, in condizioni ordinarie è un liquido trasparente, inodore, insapore e incolore, azzurrognolo se in grandi masse : acqua distillata , quella contenente i soli elementi chimici costitutivi, senza impurità acqua naturale , quella presente in natura e contenente una certa quantità di sali disciolti; acqua minerale , quella contenente una quantità maggiore di sali (spesso medicamentosi) e talvolta gas disciolti; acqua limpida , torbida ; acqua calda , fredda ; acqua corrente ; acqua di sorgente , di fiume , di mare ; acqua dolce , salata ; acqua piovana ; acqua sulfurea , salsoiodica , ferruginosa ; acqua oligominerale ; acqua termale ; acqua da tavola | acqua potabile , batteriologicamente pura e priva di nitriti e nitrati | allacciare l'acqua , collegare le tubature con la sorgente di alimentazione | acqua santa , benedetta , consacrata dal sacerdote, usata per benedire | acqua di rifiuto , di scolo , quella che proviene da abitazioni, industrie, allevamenti di animali | acque pubbliche , quelle del demanio, in contrapposizione ad acque private , su cui i privati possono esercitare un diritto di proprietà | acqua di cristallizzazione , acqua che un composto chimico trattiene quando cristallizza | giochi d'acqua , nei giardini, effetti ornamentali ottenuti con getti o zampilli d'acqua | mulino ad acqua , con le pale azionate da una corrente d'acqua | fare acqua , si dice di natante che imbarca acqua; (fig.) non funzionare, versare in cattive condizioni: un'azienda che fa acqua. dim. acquetta pegg. acquaccia

2.  (estens.) pioggia: acqua a catinelle , a secchi ; l'acqua viene giù a dirotto | rovescio d'acqua , acquazzone | scroscio d'acqua , pioggia improvvisa e impetuosa | prendere l'acqua , bagnarsi per la pioggia

3.  raccolta d'acqua; distesa, massa d'acqua: corso , specchio d'acqua ; buttarsi in acqua ; stare sott'acqua | acqua stagnante , morta , acqua di palude | acqua alta , nella laguna di venezia, innalzamento del livello dell'acqua che provoca l'allagamento delle parti basse della città | il filo dell'acqua , la direzione della corrente di un fiume | il pelo dell'acqua , la superficie | a fior d'acqua , in superficie

4.  pl. sorgenti termali: le acque di fiuggi , di montecatini ; fare la cura delle acque

5.  liquido in genere: l'acqua del cetriolo , del cocomero , l'umore acquoso di tali frutti | acqua di rose , di colonia , soluzioni idroalcoliche di essenze profumate | all'acqua di rose , (fig.) si dice di qualcosa che risulta attenuata, superficiale, riduttiva rispetto a come dovrebbe essere: una conclusione all'acqua di rose ; una teoria , un'interpretazione all'acqua di rose

6.  pl. il liquido amniotico: perdita , rottura delle acque , emissione del liquido amniotico all'inizio del parto; sacco delle acque , complesso degli involucri embrionali

7.  nome di soluzioni chimiche: acqua ossigenata , con proprietà ossidanti, decoloranti, antisettiche; acqua regia , miscela di acido nitrico e cloridrico usata per sciogliere il platino e l'oro

8.  acqua pesante , acqua la cui molecola contiene uno o due atomi di idrogeno pesante (deuterio) in luogo degli atomi di idrogeno; è presente in piccola quantità nell'acqua comune e si usa come moderatore dei neutroni in alcuni reattori nucleari

9.  purezza, trasparenza, detto di pietre preziose: acqua del diamante | di prima , di seconda , di terza acqua , in relazione alla qualità delle pietre | della più bell'acqua , (fig. scherz.) della miglior specie: un briccone della più bell'acqua

10.  in locuzioni fig.: essere con , avere l'acqua alla gola , essere in difficoltà; anche, disporre di pochissimo tempo | trovarsi , essere in cattive acque , essere nei guai, in difficoltà economiche | fare un buco nell'acqua , operare invano, senza frutto | acqua in bocca! , non parlare, non rivelare nulla! | intorbidare le acque , creare confusione | lavorare sott'acqua , agire, manovrare di nascosto | mettere acqua nel vino , gettare acqua sul fuoco , sdrammatizzare una situazione | scoprire l'acqua calda , dire o fare una cosa ovvia, scontata | tirare l'acqua al proprio mulino , fare i propri interessi | prov. : l'acqua va al mare , la fortuna capita sempre a chi ne ha meno bisogno; l'acqua cheta rovina i ponti , nuoce maggiormente chi opera in silenzio, nascostamente; acqua passata non macina più , è inutile rivangare il passato.

acqua-aria

loc. agg. invar. si dice di missile lanciato da un sommergibile in immersione contro un bersaglio aereo. 

leggi

acqua-terra

loc. agg. invar. si dice di missile lanciato da un sommergibile in immersione contro un bersaglio in superficie. 

leggi

acquacedrata

o acqua cedrata, s.f. bevanda a base di sciroppo di cedro. 

leggi

acquacoltura

e deriv. vedi acquicoltura e deriv.  

leggi

acquaforte

rar. acqua forte, s.f. [pl. acqueforti] (1) nome antico dell'acido nitrico (2) tecnica di incisione su lastre di rame o di zinco opportunamente preparate, che vengono sottoposte all'azione dell'acido nitrico o di altro mordente | la riproduzione a stampa così ottenuta. 

leggi

acquafortista

s.m. e f. [pl. m. -sti] incisore di acqueforti. 

leggi

acquaio

agg. che porta acqua: solco acquaio , solco che incanala le acque di un campo. 

leggi

acquaio

s.m. impianto della cucina, formato da una o due vaschette, con acqua corrente e condotto di scolo, adibito alla lavatura delle stoviglie e ad altri usi. 

leggi

acquaiolo

lett. acquaiuolo , agg. che vive nell'acqua: serpe acquaiola s.m. [f. -a] (1) chi vende o porta acqua potabile (2) chi è addetto al governo delle acque irrigue. 

leggi

acquamanile

s.m. nel medioevo, vaso in cui era contenuta acqua per lavarsi le mani prima e dopo i pasti; è ancora usato in alcune funzioni religiose. 

leggi

Sitemap