alienabile

agg. (dir.) che si può alienare.

alienabilità

s.f. (dir.) l'essere alienabile. 

leggi

alienamento

s.m. (dir.) l'atto dell'alienare; alienazione: alienamento di un bene.  

leggi

alienante

part. pres. di alienare e agg. nei sign. del verbo s.m. e f. (dir.) chi aliena. 

leggi

alienare

v. tr. [io alièno ecc.] (1) (dir.) trasmettere ad altri la titolarità di un bene o di un diritto; vendere, cedere (2) allontanare, rendere estraneo, ostile: mi hai alienato (o hai alienato da me) tutti gli amici | alienarsi le simpatie di qualcuno , farselo nemico (3) in marx e nella sociologia di ispirazione marxista, produrre alienazione | alienarsi v. rifl. o intr. pron.  (4) estraniarsi: alienarsi dalla realtà  (5) (filos.) in hegel, oggettivarsi, straniarsi | in...

leggi

alienato

part. pass. di alienare e agg. nei sign. del verbo s.m. [f. -a] (1) (psich.) persona affetta da alienazione mentale (2) (sociol.) chi è vittima di un processo di alienazione. 

leggi

alienazione

s.f.  (1) (dir.) trasferimento ad altri della titolarità di un bene o di un diritto (2) alienazione mentale , (psich.) infermità mentale (3) (filos.) in hegel, il processo per cui la coscienza si estrania da sé stessa, ponendosi come oggetto | in marx, il processo, tipico dei rapporti di produzione capitalistici, attraverso il quale ciò che è proprio dell'uomo, in quanto frutto del suo lavoro, gli diviene estraneo o gli viene sottratto (4) nella sociologia di ispirazione...

leggi

alienia

s.f. (med.) assenza congenita della milza. 

leggi

alienista

s.m. e f. [pl. m. -sti] medico specialista di malattie mentali. 

leggi

alienità

s.f. (dir.) l'essere di proprietà altrui | (lett.) l'essere estraneo. 

leggi

alieno

agg.  (1) contrario, avverso: un uomo alieno da compromessi  (2) (lett.) che appartiene ad altri; estraneo s.m. [f. -a] nel linguaggio della fantascienza, chi appartiene ad altri mondi; extraterrestre. 

leggi

Sitemap