astratto

part. pass. di astrarre agg.

1.  che è frutto di astrazione; che non ha contatto diretto con la realtà si contrappone a concreto : concetto , giudizio astratto | scienze astratte , quelle che giustificano gli assunti prescindendo, per quanto possibile, dall'esperienza (p. e. la matematica)

2.  (gramm.) si dice di un sostantivo che indica una nozione e non un essere o un oggetto (p. e. virtù , onore)

3.  che segue l'astrattismo: pittore astratto s.m.

4.  ciò che è frutto di astrazione; concetto astratto

5.  (estens.) ciò che è teorico | in astratto , prescindendo dalla situazione reale: parlare in astratto § astrattamente avv. in modo astratto; per astrazione, in astratto.

-onimia

secondo elemento di parole composte che rappresentano il sostantivo astratto della corrispondente forma in -onimo (omonimia , sinonimia , antroponimia). 

leggi

quadridimensionale

agg. che ha quattro dimensioni | spazio quadridimensionale , spazio matematico astratto in cui ogni punto è determinato da quattro coordinate; nella teoria della relatività, la quarta coordinata corrisponde al tempo. 

leggi

idoleggiare

v. tr. [io idoléggio ecc.] (lett.) (1) vagheggiare nella fantasia qualcuno o qualcosa facendone quasi un idolo (2) rappresentare con simboli e immagini un concetto astratto | v. intr. [aus. avere] (ant.) venerare idoli. 

leggi

astrarre

ant. astraere [a-strà-e-re], astraggere [a-stràg-ge-re], v. tr. [coniugato come trarre] (1) (filos.) compiere l'operazione mentale dell'astrazione: astrarre l'universale dal particolare  (2) (lett.) allontanare, distogliere: astrarre la mente dal lavoro | v. intr. [aus. avere] prescindere, non tener conto, non considerare: giudicare astraendo dalle apparenze | astrarsi v. rifl. concentrarsi distogliendosi mentalmente dalla realtà circostante: quando ascolta la musica si astrae....

leggi

astrattezza

s.f. l'essere astratto: l'astrattezza di un ragionamento , di una regola ; peccare di astrattezza.  

leggi

astrattismo

s.m. movimento artistico del '900 che mira alla rappresentazione di forme volumetriche e cromatiche prive di riferimento alle forme della realtà sensibile. 

leggi

astrattista

s.m. e f. [pl. m. -sti] seguace dell'astrattismo | usato anche come agg. : un pittore astrattista.  

leggi

astrattistico

agg. [pl. m. -ci] (rar.) astrattista. 

leggi

astrattivo

agg. (non com.) dell'astrazione, incline all'astrazione: mente astrattiva ; processo astrattivo.  

leggi

Sitemap