bacare

v. tr. [io baco , tu bachi ecc.] (non com.) guastare, rovinare fisicamente o moralmente: bacare la mente , l'anima | v. intr. [aus. essere], bacarsi v. rifl. guastarsi per opera di bachi.

bacato

part. pass. di bacare agg.  (1) che ha il baco, guastato dai bachi: frutto bacato  (2) (fig.) guasto, corrotto: una persona bacata.  

leggi

bacamento

s.m. (non com.) il bacare, il bacarsi, l'essere bacato. 

leggi

bacato

s.m. (tosc.) (1) il prodotto dei bachi da seta (2) l'allevamento dei bachi da seta. 

leggi

bacatura

s.f. il bacare, il bacarsi o l'essere bacato. 

leggi

bacca

s.f.  (1) (bot.) frutto tondeggiante e polposo, con endocarpo non legnoso contenente numerosi semi (p. e. pomodoro, peperone, uva, mirtillo) | nell'uso com., nome di piccoli frutti tondeggianti di vari alberi e arbusti, quali il ginepro e l'alloro (2) (ant.) gemma, perla; per estens., ciascuno dei grani di una collana. 

leggi

baccagliare

v. intr. [io baccàglio ecc. ; aus. avere] (region.) parlare, litigare ad alta voce; gridare. 

leggi

baccalare

o baccalaro o bacalare, s.m. (ant.) (1) baccelliere (2) (iron.) persona d'aspetto autorevole; sapientone: andreuccio... vide uno il quale... mostrava di dover essere un gran bacalare, con una barba nera e folta al volto (boccaccio. dec. ii, 5). 

leggi

baccalaureato

s.m.  (1) in gran bretagna, negli stati uniti e, per alcune facoltà, in germania, titolo accademico inferiore a quello di dottore; in francia, titolo di licenza media superiore (2) [f. -a] chi ha conseguito tale titolo (3) (ant.) baccellierato. 

leggi

Sitemap