bacillo

s.m.

1.  (biol.) genere di batteri a forma di bastoncino, diritto o ricurvo; alcune specie sono patogene per l'uomo, altre sono utilizzate nell'industria farmaceutica per la produzione di antibiotici

2.  bacillo del rossi , (zool.) insetto dal corpo sottile e cilindrico, privo di ali e con lunghe gambe, che si mimetizza coi ramoscelli secchi; stecco (ord. fasmidi).

bacillosi

s.f. (med.) qualsiasi malattia provocata da bacilli. 

leggi

tifico

agg. [pl. m. -ci] (med.) del tifo: il bacillo tifico.  

leggi

botulino

agg. (biol. , med.) si usa nelle loc. bacillo botulino , bacillo che si sviluppa nelle carni insaccate o in scatola avariate, producendo una tossina che determina il botulismo s.m. bacillo botulino. 

leggi

tubercolare

agg.  (1) (biol.) di tubercolo (2) (med.) di tubercolosi, relativo alla tubercolosi: bacillo , affezione tubercolare.  

leggi

botulinico

agg. [pl. m. -ci] (med.) inerente al bacillo botulino e all'intossicazione che questo determina: tossina botulinica.  

leggi

colibacillo

s.m. (biol.) bacillo saprofita abituale dell'intestino; normalmente non patogeno, può determinare talora infiammazioni delle vie urinarie o intestinali. 

leggi

botulismo

s.m. (med.) grave intossicazione dovuta all'ingestione di alimenti conservati avariati, contenenti la tossina prodotta dal bacillo botulino. 

leggi

rinoscleroma

s.m. (med.) malattia endemica diffusa nell'europa orientale, provocata da un bacillo e caratterizzata dalla formazione di noduli duri sul naso e sul labbro. 

leggi

pertosse

s.f. malattia infettiva delle vie respiratorie, frequente nei bambini, provocata da un bacillo specifico; si manifesta con violenti accessi di tosse e ha spesso carattere epidemico. 

leggi

colera

s.m.  (1) (med.) malattia infettiva epidemica a localizzazione intestinale, causata dal vibrione colerico o bacillo virgola (2) (vet.) malattia infettiva degli animali: colera dei suini , dei polli.  

leggi

dissenteria

ant. disenteria, s.f. (med.) termine usato per indicare genericamente la diarrea; in senso specifico, malattia intestinale determinata da un bacillo (dissenteria bacillare) o da un'ameba (dissenteria amebica). 

leggi

bacillare

agg. (med. , biol.) relativo a bacilli; causato da bacilli: propagazione bacillare.  

leggi

bacillariofite

s.f. pl. (bot.) altro nome delle diatomee.  

leggi

bacillifero

agg. (med. , biol.) che porta bacilli. 

leggi

bacilliforme

agg. (biol.) che ha forma di bacillo. 

leggi

Sitemap