battesimo

lett. battesmo [bat-té-smo], s.m.

1.  rito di iniziazione tramite immersione in acqua | nel cristianesimo, il primo dei sacramenti, con cui si entra a far parte della chiesa, amministrato versando o spruzzando acqua sul capo del battezzando (battesimo per infusione , per aspersione) o anche per immersione; la cerimonia con cui si amministra tale sacramento: battesimo degli infanti , in uso presso quasi tutte le chiese cristiane; battesimo degli adulti , in uso nella chiesa primitiva e tuttora in qualche confessione cristiana | nome di battesimo , il nome imposto all'atto del battesimo | tenere a battesimo , fare da padrino o da madrina al battezzando

2.  (estens.) cerimonia con cui si inaugura o consacra qualcosa: il battesimo di una nave | ricevere il battesimo del fuoco , partecipare per la prima volta a un combattimento; (fig.) fare per la prima volta un'esperienza singolare, impegnativa | ricevere il battesimo dell'aria , salire per la prima volta su un mezzo aereo.

battezzare

v. tr. [io batté zzo ecc.] (1) amministrare il battesimo a una persona | (scherz.) spruzzare con acqua | battezzare il vino , annacquarlo (2) (fam.) tenere a battesimo qualcuno; far da padrino (3) dare il nome; chiamare, soprannominare | battezzarsi v. rifl. o intr. pron.  (4) ricevere il battesimo (5) (fig.) darsi un nome o un titolo (che non spetta), un nomignolo: battezzarsi conte.  

leggi

figlioccio

s.m. [f. -a ; pl. f. -ce] chi è stato tenuto a battesimo o a cresima rispetto al padrino o alla madrina. 

leggi

anabattismo

s.m. movimento religioso protestante sorto in germania nel sec. xvi, la cui dottrina, incentrata sul tema della salvezza, negava validità al battesimo dei neonati. 

leggi

battesimale

agg. di, relativo al battesimo: acqua , fonte battesimale | innocenza battesimale , lo stato di innocenza che conferisce il battesimo, lavando il peccato originale. 

leggi

Sitemap