cabala

meno com. cabbala [càb-ba-la], s.f.

1.  (relig.) l'insieme delle dottrine esoteriche e mistiche dell'ebraismo, la cui diffusione ebbe origine nel sec. xii nella francia merid. e nella spagna

2.  arte con cui, per mezzo di numeri, lettere o segni, si presumeva di indovinare il futuro o di svelare l'ignoto | (estens.) operazione magica; cosa misteriosa, indecifrabile | cabala del lotto , serie di operazioni aritmetiche per indovinare i numeri del lotto

3.  (fig.) intrigo, raggiro, macchinazione.

cabalare

v. intr. [io càbalo ecc. ; aus. avere] (rar.) (1) fare cabale | (estens.) fantasticare, almanaccare (2) (fig.) ordire trame, imbrogli. 

leggi

cabalista

s.m. e f. [pl. m. -sti] (1) (relig.) chi studia la cabala (2) chi con la cabala presume di indovinare il futuro o fa previsioni sulle estrazioni dei numeri del lotto. 

leggi

cabaletta

s.f. (mus.) breve aria d'opera di movimento vivace, di solito alla fine di una scena o di un concertato. 

leggi

cabalistico

agg. [pl. m. -ci] di cabala, attinente alla cabala: calcolo cabalistico | (estens.) oscuro, indecifrabile, strano: segni cabalistici § cabalisticamente avv. in modo cabalistico | secondo la cabala. 

leggi

Sitemap