caduto

part. pass. di cadere e agg. nei sign. del verbo s.m. chi è morto in guerra: monumento ai caduti.

decaduto

part. pass. di decadere agg.  (1) nei sign. del verbo (2) si dice di chi, da un'alta condizione sociale, è caduto in povertà: nobile decaduto ; famiglia decaduta.  

leggi

antiquato

rar. anticato, agg. caduto in disuso; invecchiato, sorpassato: metodo antiquato ; parola antiquata § antiquatamente avv.  

leggi

ancile

s.m.  (1) in roma antica, lo scudo ovale che si diceva caduto dal cielo al tempo di numa (2) (lett.) qualsiasi scudo di forma ovale. 

leggi

cinquantenario

agg. (non com.) (1) che ha cinquant'anni; che dura o che è durato cinquant'anni (2) che ricorre ogni cinquant'anni s.m. cinquantesimo anniversario: nel 1986 è caduto il cinquantenario della morte di pirandello.  

leggi

cadere

v. intr. [pass. rem. io caddi , tu cadésti ecc. ; fut. io cadrò ecc. ; cond. pres. io cadrèi ecc. ; congiunt. pres. io cada (antiq. e lett. càggia) ecc. ; ger. cadèndo (antiq. e lett. caggèndo); aus. essere] (1) andare giù portato dal proprio peso, quando manchi un sostegno o si perda l'equilibrio; cascare, crollare: cadere per , a terra ; cadere in acqua ; cadere dalle scale ; cadere di bicicletta ; cadere a pezzi ; cade la pioggia ; mi cadono i capelli ; il terremoto ha fatto...

leggi

cad

s.m. invar. (inform.) l'uso del computer nel disegno e nella progettazione architettonica e industriale | nome generico del software che consente tali applicazioni. 

leggi

cadauno

ant. caduno [ca-dù-no] e catuno, agg. e pron. indef. ciascuno (usato spec. nel linguaggio commerciale): il prezzo è di lire mille cadauna.  

leggi

cadavere

s.m.  (1) il corpo umano dopo la morte: sotterrare un cadavere ; essere , restare come un cadavere , immobile, inerte | cadavere ambulante , (fig.) si dice di persona dall'aspetto macilento, sofferente | vilipendio di cadavere , occultamento di cadavere , (dir.) reati previsti dal codice penale (2) (fig.) cosa corrotta, andata in rovina: la lingua, segregata dall'uso vivente, divenne un cadavere (de sanctis). 

leggi

cadaverico

agg. [pl. m. -ci] (1) di cadavere, proprio di un cadavere: rigidità cadaverica ' fenomeni cadaverici , complesso di fenomeni degenerativi che si producono nel corpo umano dopo la morte (2) (fig.) pallido, smunto, inerte; simile nell'aspetto a un cadavere: viso cadaverico § cadavericamente avv. come un cadavere. 

leggi

cadaverina

s.f. (chim.) sostanza azotata che si forma nella putrefazione di organismi animali. 

leggi

caddie

s.m. invar. ragazzo che porta le sacche con i bastoni sui campi da golf. 

leggi

cadeau

s.m. invar. (antiq.) regalo, dono. 

leggi

cadente

part. pres. di cadere agg. che cade, che sta per cadere | detto di casa, edificio e sim., che sta andando in rovina | detto di persona, decrepita: un vecchio cadente | stella cadente , meteora che attraversa lo spazio | sole cadente , che tramonta: dalle squarciate nuvole / si svolge il sol cadente (manzoni adelchi). 

leggi

cadenza

s.f.  (1) modulazione della voce o di un suono, prima di una pausa; in letteratura, clausola ritmica che conclude un periodo, un verso o una strofa | (estens.) inflessione, andamento della voce, come caratteristica di un modo di parlare individuale o come tratto tipico di una lingua, di un dialetto: una cadenza cantilenante ; la cadenza bolognese  (2) andamento ritmico di un passo, di una marcia, di un ballo e sim.: seguire , perdere la cadenza ' la cadenza della voga , il ritmo della...

leggi

cadenzare

v. tr. [io cadènzo ecc.] dare, imprimere una cadenza, un ritmo particolare; modulare secondo una cadenza: cadenzare il passo ; cadenzare il verso | v. intr. [aus. avere] (mus.) concludersi su una data cadenza. 

leggi

Sitemap