calcina

s.f.

1.  sostanza bianca, pastosa, che si ottiene spegnendo con molta acqua la calce viva o rammollendo la calce spenta e che, mescolata a sabbia e pietrisco, viene impiegata come legante nella malta da costruzione; anche, la malta così ottenuta: calcina grassa , impastata con poca sabbia; calcina magra , impastata con molta sabbia

2.  (estens.) calce.

calcinaccio

s.m.  (1) pezzo di intonaco staccatosi da una superficie muraria; anche, parte di muro in rovina: un mucchio di calcinacci  (2) (vet.) malattia degli uccelli e spec. dei polli, causata da un indurimento degli escrementi negli intestini. 

leggi

calcinaia

s.f. calcinaio nel sign. 2. 

leggi

calcinaio

s.m.  (1) manovale addetto alla preparazione della calcina (2) fossa scavata nel terreno vicino alle vasche di estinzione della calce viva, in cui si effettuano la completa idratazione e la stagionatura della calce spenta (3) nell'industria del cuoio, vasca di cemento o botte di legno dove s'immergono in latte di calce le pelli da conciare. 

leggi

calcinare

v. tr.  (1) (chim.) sottoporre un solido a un processo di calcinazione e, in particolare, ridurre un calcare a calce viva mediante cottura (2) (agr.) spargere polvere di calce su terreni troppo compatti o acidi, per renderli più permeabili o neutralizzarne l'acidità | bagnare con calcina diluita in acqua le sementi per preservarle dalle crittogame (3) sottoporre le pelli alla calcinatura. 

leggi

calcinato

part. pass. di calcinare agg. si dice del baco da seta affetto da calcino. 

leggi

calcinatura

s.f.  (1) il calcinare (2) immersione delle pelli da conciare in una soluzione di latte di calce, per garantirne la conservazione. 

leggi

calcinazione

s.f. (chim.) riscaldamento a temperatura elevata di sostanze solide per eliminare l'acqua di combinazione e le parti volatili in esse contenute; si usa spec. nelle analisi cliniche. 

leggi

calcinoso

agg. che contiene calcina o ne ha l'aspetto. 

leggi

cola

s.f.  (1) tipo di setaccio per filtrare sabbia, colare calcina ecc. (2) filtro di tela per il vino. 

leggi

rosticcio

s.m.  (1) scoria che si forma nelle fornaci (2) calcina secca che resta sui muri non intonacati (3) (non com.) persona rinsecchita e malfatta. 

leggi

calcino

s.m. malattia epidemica e mortale del baco da seta, causata da un fungo parassita. 

leggi

calcinosi

s.f. (med.) stato patologico caratterizzato da deposizione di sali di calcio nei tessuti e negli organi. 

leggi

Sitemap