carbonio

s.m.

1.  elemento chimico il cui simbolo è c e che costituisce lo 0,08% della crosta terrestre; esiste libero in natura sotto diverse forme (diamante, grafite), è il costituente principale del carbone ed è parte essenziale di tutti i composti organici, delle rocce calcaree e di tutti gli organismi viventi | ossido di carbonio , gas velenoso, incoloro e inodoro, presente in diverse miscele gassose combustibili

2.  ciclo del carbonio , (biol.) l'insieme dei processi di fotosintesi delle piante e dei processi di respirazione degli animali; (fis.) reazione termonucleare che sarebbe all'origine della produzione ed emissione di energia stellare.

carbonioso

agg. (chim.) che contiene carbone. 

leggi

ciano

s.m. (chim.) radicale monovalente composto da un atomo di carbonio e uno di azoto; gruppo nitrilico | anche come agg. invar. : gruppo ciano.  

leggi

aliciclico

agg. [pl. m. -ci] (chim.) si dice di idrocarburo saturo i cui atomi di carbonio sono collegati a formare una molecola anulare. 

leggi

carbonile

s.m. (chim.) radicale bivalente costituito da un atomo di carbonio e uno di ossigeno, caratteristico delle aldeidi, dei chetoni e dei chinoni. 

leggi

alifatico

agg. [pl. m. -ci] (chim.) si dice di idrocarburo saturo i cui atomi di carbonio sono legati fra loro in catena aperta lineare o ramificata. 

leggi

carburo

s.m. (chim.) composto binario del carbonio con un altro elemento | carburo (di calcio) , sostanza solida grigiastra, a blocchi, che reagisce con acqua sviluppando acetilene. 

leggi

carburazione

s.f.  (1) preparazione e dosatura della miscela di aria e carburante: motore a carburazione , ad accensione comandata, a ciclo otto (2) reazione del carbonio o di un suo composto con un altro elemento per la formazione di un carburo | (metall.) indurimento superficiale di una lega, spec. acciaio, mediante aggiunta di carbonio; cementazione carburante. 

leggi

carbo-

primo elemento di nomi di composti della terminologia chimica, tratto dal lat. ca°rbo -o¯nis 'carbone'; indica presenza di carbonio o relazione col carbone (carboidrato). 

leggi

carbon copy

loc. sost. f. invar. nella trasmissione telematica dei messaggi, copia che si manda a terzi per conoscenza (abbr. in cc). 

leggi

carbonado

s.m. varietà brasiliana di diamante impuro, nerastro e opaco utilizzato per usi industriali. 

leggi

carbonaia

s.f.  (1) impianto rudimentale per la trasformazione del legno in carbone mediante un processo di distillazione fuori dal contatto con l'aria; si realizza accatastando rami e piccoli tronchi e coprendoli di terra, dopo di che se ne fa bruciare una parte per avere il calore necessario al processo (2) locale adibito a deposito di carbone | (fig.) luogo pieno di oscurità e sudiciume (3) nelle navi, il deposito del carbone destinato alle caldaie di bordo agg. si dice di nave adibita...

leggi

carbonaio

s.m. [f. -a] (1) chi prepara le carbonaie e ne sorveglia il funzionamento (2) chi vende carbone. 

leggi

carbonamento

s.m. (mar.) approvvigionamento di carbone su una nave a vapore. 

leggi

carbonare

v. intr. [io carbóno ecc. ; aus. avere] (mar.) approvvigionarsi di carbone per la navigazione. 

leggi

carbonaro

agg.  (1) (non com.) che è proprio dei carbonai | spaghetti alla carbonara , (gastr.) conditi con uova, formaggio, pancetta soffritta e pepe nero (2) (st.) che riguarda la carboneria o i suoi affiliati: i moti carbonari del 1821 s.m.  (3) (st.) chi era affiliato alla carboneria (4) (ant. o region.) carbonaio. 

leggi

carbonata

s.f.  (1) mucchio di carbone (2) (gastr.) carne di maiale salata, cotta sul carbone o in padella. 

leggi

carbonatazione

s.f. (chim.) trattamento di ossidi o idrossidi con anidride carbonica, che porta alla formazione di carbonati. 

leggi

carbonato

s.m. (chim.) sale dell'acido carbonico: carbonato di calcio.  

leggi

Sitemap