cripto

antiq. cripton o krypton, s.m. elemento chimico appartenente al gruppo dei gas rari incolore e inodore, difficile da isolare, il cui simbolo è kr; viene utilizzato come atmosfera inerte per lampade a incandescenza.

cripto-

o critto-, primo membro di parole composte di formazione moderna, dal gr. kryptós 'nascosto, coperto, oscuro' (criptolalia , crittografia). 

leggi

criptoficee

s.f. pl. (bot.) classe di alghe unicellulari flagellate | sing. [-a] ogni alga di tale classe. 

leggi

criptografia

e deriv. vedi crittografia e deriv.  

leggi

criptolalia

s.f. uso di un linguaggio oscuro, di difficile comprensione. 

leggi

cripton

vedi cripto

leggi

criptonimo

s.m. pseudonimo che serve a celare l'identità di qualcuno. 

leggi

criptoportico

o crittoportico, s.m. [pl. -ci] (archeol.) portico coperto, in parte sotterraneo, tipico dell'architettura romana. 

leggi

criptorchidia

o criptoorchidia, s.f. (med.) anomalia congenita consistente nella mancata discesa dei testicoli nella borsa scrotale; ectopia testicolare. 

leggi

criptorchidismo

o criptoorchidismo, s.m. (med.) criptorchidia. 

leggi

criptare

v. tr. , o crittare, in informatica e nelle telecomunicazioni, codificare un dato o un segnale in modo che possa risultare incomprensibile a chi non conosce la chiave per decodificarlo o non possiede l'adatto decodificatore. 

leggi

cripta

ant. o pop. critta, s.f.  (1) sotterraneo di una chiesa che accoglie tombe o reliquie, e che talvolta ha anche funzione di cappella (2) (anat.) cavità a fondo cieco di una mucosa di rivestimento: cripte tonsillari.  

leggi

criptestesia

o criptoestesia, s.f. l'insieme dei fenomeni di percezione extrasensoriale. 

leggi

criptico

agg. [pl. m. -ci] (lett.) misterioso, oscuro: frase criptica ; stile criptico § cripticamente avv.  

leggi

Sitemap