curaro

s.m. miscuglio di sostanze resinose estratto da alcune piante delle foreste tropicali americane; contiene numerosi alcaloidi tossici detti curarine.

curarico

agg. [pl. m. -ci] del curaro, relativo al curaro s.m. ogni farmaco derivato da un alcaloide del curaro o prodotto sinteticamente ma dotato della stessa azione e usato in medicina, spec. come rilassante muscolare e come preanestetico. 

leggi

curare

v. tr.  (1) fare oggetto della propria cura; attendere con sollecitudine, attenzione, interesse a qualcuno o a qualcosa: curare i propri figli , la casa , gli affari ; curare il proprio aspetto ; curare l'edizione di un'opera  (2) procurare, fare in modo: curate che tutto sia in ordine  (3) avere in cura un malato, sottoporlo alle cure mediche necessarie; combattere una malattia con opportuni mezzi terapeutici: curare il raffreddore , l'ulcera ; curare una ferita , medicarla (4)...

leggi

curarina

s.f. (chim.) nome generico degli alcaloidi del curaro, di cui costituiscono i principi attivi; soprattutto importante la tubocurarina. 

leggi

Sitemap