dannunzianesimo

s.m. atteggiamento letterario e di costume ispirato alle opere e allo stile di vita dello scrittore g. d'annunzio (1863-1938); si usa, per lo più in senso spreg., per indicare un culto superficiale e retorico della forma e uno stile di vita estetizzante, fondato sul culto della propria persona.

Sitemap