danzare

v. intr. [aus. avere]

1.  eseguire una danza; ballare: danzare fino all'alba

2.  (estens.) compiere una serie di movimenti ripetuti e vivaci; oscillare, ondeggiare: l'ombra delle teste scarmigliate danzava sulle pareti e sul soffitto (deledda) | v. tr. ballare: danzare un valzer.

danzante

part. pres. di danzare agg. che danza, che sta danzando | pomeriggio , serata , festa danzante , intrattenimento durante il quale si balla. 

leggi

debaccare

v. intr. [io debacco , tu debacchi ecc. ; aus. avere] (rar. lett.) (1) abbandonarsi alle danze orgiastiche caratteristiche del culto di bacco (2) (fig.) correre e danzare sfrenatamente. 

leggi

danza

s.f.  (1) successione di movimenti del corpo eseguiti individualmente o collettivamente, di solito associata a un ritmo di musica: sala di danze ; aprire , guidare le danze ; menare la danza , (fig.) muovere le fila di un intrigo, di un imbroglio | danza classica , la danza di scuola, coltivata come un'arte secondo regole tradizionali | danza popolare , che è espressione del folclore di una regione o di un paese | danza sacra , presso le civiltà primitive, ballo rituale | danza macabra ,...

leggi

danzatore

s.m. [f. -trice] (1) chi danza: un danzatore provetto  (2) chi esercita l'arte della danza; ballerino. 

leggi

Sitemap