disagio

s.m.

1.  mancanza di agi, di comodità condizione o situazione incomoda: sopportare molti disagi ; una vita piena di disagi

2.  imbarazzo: sentirsi , trovarsi , mettere a disagio

3.  (ant.) mancanza di cosa utile, necessaria.

disagioso

agg. (rar.) disagevole, scomodo § disagiosamente avv.  

leggi

rincrescevole

agg. (ant. , lett.) che reca dispiacere, noia o disagio § rincrescevolmente avv.  

leggi

disambientato

agg. che si trova a disagio in un ambiente nuovo. 

leggi

avvertibile

agg. che può essere avvertito, percepibile: un suono a malapena avvertibile ; un disagio chiaramente avvertibile.  

leggi

disconcio

s.m. (ant.) (1) sconcio (2) scomodità, aggravio, disagio agg. [pl. f. -ce] (ant.) scomposto, sgraziato; inadatto; sproporzionato § disconciamente avv.  

leggi

imbarazzato

part. pass. di imbarazzare agg.  (1) impacciato, impedito: stomaco imbarazzato , che non ha digerito (2) (fig.) che è in uno stato di disagio psicologico; turbato, confuso: essere , sentirsi imbarazzato § imbarazzatamente avv. (non com.) con imbarazzo, con disagio. 

leggi

disagiare

v. tr. [io di sàgio ecc.] (non com.) privare di agio, scomodare; mettere a disagio: vattene omai: non vo' che più t'arresti; / ché la tua stanza mio pianger disagia (dante purg. xix, 139-140) | disagiarsi v. rifl. (non com.) soffrire disagi; scomodarsi. 

leggi

disagevole

agg. non agevole, scomodo; pieno di difficoltà: un viaggio , una strada disagevole ; trovarsi in posizione disagevole § disagevolmente avv.  

leggi

disagevolezza

s.f. (non com.) l'essere disagevole. 

leggi

disaggio

s.m. (fin.) differenza in meno del valore reale di una moneta cartacea rispetto al suo valore nominale; anche la differenza in meno tra il valore nominale di un titolo di credito e il suo prezzo. 

leggi

disaggradare

v. intr. [usato solo nella terza pers. sing. dei tempi semplici] (antiq.) riuscire sgradito, dispiacere: ciò le disaggrada.  

leggi

disaggradevole

agg. (antiq.) sgradevole, spiacevole § disaggradevolmente avv.  

leggi

disaggregare

v. tr. [io di saggrègo , tu di saggrèghi ecc.] separare ciò che era aggregato; disgregare | disaggregarsi v. rifl. separarsi, dividersi. 

leggi

disaggregazione

s.f. il disaggregare, il disaggregarsi, l'essere disaggregato. 

leggi

disagguaglianza

s.f. (ant.) disuguaglianza. 

leggi

disagguagliare

v. tr. [io di sagguàglio ecc.] (ant.) rendere disuguale: solo la povertà e le ricchezze ci disagguagliano (machiavelli). 

leggi

Sitemap