ebraico

agg. [pl. m. -ci] degli ebrei: la religione ebraica s.m. la lingua degli ebrei § ebraicamente avv. (rar.) secondo l'uso ebraico; secondo la lingua ebraica.

chassidismo

o cassidismo, s.m. (relig.) movimento mistico ebraico diffusosi nell'europa orientale nel corso del secolo xviii. 

leggi

iod

s.m. nome della decima lettera degli alfabeti fenicio ed ebraico | ogni tipo di i semiconsonante. 

leggi

zelotismo

s.m. partito politico e movimento religioso ebraico attivo in palestina nel i sec. d. c.; si opponeva tenacemente alla dominazione romana. 

leggi

israelita

s.m. e f. [pl. m. -ti] chi appartiene al popolo ebraico o professa la religione ebraica | usato anche come agg. : il popolo israelita.  

leggi

scriba

s.m. [pl. -bi] (1) precedentemente all'invenzione della stampa, scrivano di professione | (lett.) scrivano in genere (2) (st.) dotto ebraico seguace del farisaismo, rigido osservante della forma della legge. 

leggi

profetismo

s.m.  (1) il fenomeno del profetare, inteso in varie religioni come manifestazione della volontà divina: il profetismo ebraico  (2) carattere, tono profetico: il profetismo dell'opera dantesca.  

leggi

razionale

s.m. drappo rettangolare, adorno di dodici pietre preziose simboleggianti le dodici tribù d'israele, che il sommo sacerdote ebraico portava sul petto quando entrava nel santuario o quando doveva decidere di questioni importanti. 

leggi

scevà

s.m. (ling.) simbolo grafico dell'alfabeto ebraico che, sottoscritto a un segno consonantico, denota assenza di vocale o la presenza della vocale neutra di quantità ridotta. 

leggi

ebraicista

s.m. e f. [pl. m. -sti] (non com.) ebraista. 

leggi

Sitemap