eccentrico

agg. [pl. m. -ci]

1.  (geom.) che non ha il medesimo centro, detto di due cerchi dei quali il maggiore contiene il minore

2.  che è fuori, lontano dal centro: quartiere eccentrico , distante dal centro della città | anche in usi fig.: le tue considerazioni sono eccentriche rispetto al problema

3.  (fig.) originale, bizzarro, stravagante: un abbigliamento eccentrico ; un tipo eccentrico s.m.

4.  (mecc.) piastra circolare rotante intorno a un punto diverso dal proprio centro, che serve a trasformare un moto rotatorio continuo in rettilineo alternativo; per estens., qualsiasi elemento a profilo curvilineo che abbia la stessa funzione: eccentrico ovale , a cuore

5.  [f. -a] persona stravagante | (teat.) artista di caffè concerto che esegue numeri vari; fantasista § eccentricamente avv.

6.  fuori del centro, lontano dal centro

7.  in modo stravagante: vestire eccentricamente.

divismo

s.m.  (1) fenomeno collettivo di infatuazione per i personaggi più noti del mondo dello spettacolo e dello sport (2) il comportamento eccentrico ed esibizionistico con cui tali personaggi alimentano il fenomeno. 

leggi

eccentricità

s.f.  (1) l'essere eccentrico, lontano dal centro: l'eccentricità di un quartiere  (2) (mat.) in una curva conica, il rapporto tra la semidistanza interfocale e il semiasse principale (3) (fig.) stravaganza, bizzarria: eccentricità nel vestire ; le sue eccentricità stupivano tutti.  

leggi

Sitemap