eccezionale

agg.

1.  che fa eccezione; fuori dal comune, dalla norma: un fatto , una circostanza , un intervento eccezionale ; in via (del tutto) eccezionale , per eccezione; derogando a un uso, a una norma | leggi , provvedimenti eccezionali , non previsti dall'ordinamento giuridico e adottati per fronteggiare situazioni pubbliche di emergenza

2.  (estens.) straordinario, grandissimo: un fascino , un'intelligenza eccezionale ; un'eccezionale affluenza di pubblico ; prezzo eccezionale , molto basso, quindi straordinariamente conveniente § eccezionalmente avv. in via eccezionale; straordinariamente: l'ufficio resterà aperto eccezionalmente anche il sabato ; una persona eccezionalmente dinamica.

finalissima

s.f. (sport) gara, incontro definitivo di una competizione a eliminazione; anche, finale che riveste un eccezionale interesse. 

leggi

dragster

s.m. invar. vettura di eccezionale potenza e minimo peso usata per gare di accelerazione in rettilineo. 

leggi

inaudito

agg. che non si è mai udito; incredibile: ferocia , crudeltà inaudita ; è inaudito! , espressione di vivo stupore, spec. per biasimare un fatto considerato di eccezionale gravità § inauditamente avv. (non com.). 

leggi

binomio

s.m.  (1) (mat.) espressione algebrica costituita dalla somma di due monomi (2) (estens.) accostamento di due concetti o due persone: il binomio giustizia e libertà ; un eccezionale binomio di artisti.  

leggi

eccezionalità

s.f. l'essere eccezionale. 

leggi

Sitemap