echinato

agg. (bot.) coperto di sottili e acute sporgenze simili a spine (p. e. l'involucro della castagna).

echino

s.m.  (1) (zool.) riccio di mare (2) (arch.) nei capitelli dorico e ionico, elemento a profilo convesso posto sotto l'abaco, spesso ornato da una decorazione a forma di ovoli. 

leggi

echino-

primo elemento di termini scientifici composti, dal gr. echînos 'riccio'; vale 'riccio' o 'dall'aspetto di riccio, spinoso' (echinodermi). 

leggi

echinocactus

s.m. (bot.) genere di piante grasse viventi in america, con fusto tondeggiante e carnoso, e foglie trasformate in spine (fam. cactacee). 

leggi

echinococco

s.m. [pl. -chi] verme piatto parassita intestinale del cane, dal quale può trasmettersi all'uomo (cl. cestodi). 

leggi

echinococcosi

s.f. (med.) malattia causata dalle larve di echinococco che, insediandosi nel fegato o in altri organi di alcuni mammiferi, compreso l'uomo, provocano la formazione di grosse cisti. 

leggi

echinodermi

s.m. pl. (zool.) tipo di animali invertebrati marini con scheletro cutaneo formato di piastre calcaree forate, disposte a raggiera; vi appartengono il riccio di mare, la stella di mare, l'oloturia | sing. [-a] ogni animale appartenente a tale tipo. 

leggi

echinoidei

o echinoidi [e-chi-nòi-di], s.m. pl. (zool.) classe di echinodermi con corpo globoso ricoperto da piccole piastre calcaree munite di aculei; il rappresentante più noto è il riccio di mare | sing. [-deo o -de] ogni echinoderma appartenente a tale classe. 

leggi

Sitemap