effe

s.f. o m. invar.

1.  nome della lettera f

2.  (mus.) piccola apertura, a forma di f , praticata nella tavola armonica di alcuni strumenti ad arco, spec. della famiglia del violino.

effemeride

o efemeride, s.f.  (1) libro in cui si registravano giorno per giorno gli atti del re (2) (estens. lett.) diario, cronaca giornaliera | pubblicazione periodica, rivista, spec. di carattere letterario o scientifico (3) pubblicazione astronomica in cui vengono riportate le tabelle e i grafici che indicano le posizioni degli astri sulla sfera celeste, per ogni anno solare (4) (ant.) lunario, almanacco. 

leggi

effemeroteca

s.f. (non com.) emeroteca. 

leggi

effeminare

meno com. effemminare, v. tr. [io effémino ecc.] (lett.) rendere femmineo; per estens., infiacchire, snervare. 

leggi

effeminatezza

meno com. effemminatezza, s.f. l'essere effeminato | atto, comportamento effeminato. 

leggi

effeminato

meno com. effemminato, part. pass. di effeminare agg. che assume atteggiamenti femminei; lezioso, molle, poco virile: un giovane effeminato ; costumi effeminati § effeminatamente avv.  

leggi

effemminare

e deriv. vedi effeminare e deriv.  

leggi

effendi

o efendi, s.m. titolo che si dà in turchia a persone di alto grado sociale; si pospone al nome. 

leggi

efferatezza

s.f.  (1) l'essere efferato: l'efferatezza di un delitto  (2) atto efferato: le efferatezze di nerone.  

leggi

efferato

agg. feroce, crudele, disumano: un delitto efferato § efferatamente avv.  

leggi

efferente

agg.  (1) (tecn.) che conduce, che trasporta fuori: tubi efferenti , che portano un fluido da un recipiente a un altro (2) (anat.) si dice di condotto che porta un liquido fuori dell'organismo: canali , dotti efferenti | vie , fibre efferenti , nel sistema nervoso, quelle che conducono agli organi effettori gli impulsi generati dai centri nervosi. 

leggi

Sitemap