esemplare

(1)

agg. che serve d'esempio; che può essere preso a modello: vita esemplare ; castigo esemplare § esemplarmente avv.

esemplare (2)

s.m.

1.  persona che può servire d'esempio, di modello: è un esemplare di virtù | cosa che costituisce un modello da riprodurre; originale: copia perfettamente identica all'esemplare

2.  ciascuna copia di una serie (libri, francobolli, medaglie ecc.): un esemplare rarissimo | esemplari d'obbligo , le copie di una pubblicazione che per legge devono essere depositate presso determinati uffici

3.  animale, vegetale o minerale tipico nella propria specie: un bell'esemplare di gatto soriano | con sign. ironico può essere riferito anche a persona: quel ragazzo è proprio un bell'esemplare!.

esemplare (3)

ant. assemprare e assemplare, v. tr. [io e sèmplo ecc.] (lett.)

1.  trascrivere da un originale; copiare: codice esemplato sull'autografo

2.  imitare, riprodurre: quando la brina in su la terra assempra / l'imagine di sua sorella bianca (dante inf. xxiv, 4-5) | modellare, conformare a un modello: esemplare il proprio stile su quello dei classici | esemplarsi v. rifl. e intr. pron. prendere a esempio, conformarsi a un modello.

interfogliare

o interfoliare, v. tr. [io interfòglio ecc.] provvedere di interfogli: un esemplare interfogliato di un'edizione della «commedia».  

leggi

monotipo

s.m. procedimento di stampa di un disegno eseguito con inchiostro apposito direttamente su lastra di rame o di zinco; consente la stampa di un solo esemplare | anche, la stampa così ottenuta. 

leggi

archetipo

s.m.  (1) modello originario che ha valore esemplare (2) (filol.) nella critica del testo, manoscritto non conservato da cui derivano tutti quelli conservati e che è ricostruibile dal loro confronto (3) nella psicologia analitica di c. g. jung, le immagini, i simboli, i contenuti primordiali e universali presenti nell'inconscio collettivo agg. primitivo, esemplare | idee archetipe , (filos.) nella tradizione platonica, le idee come modello delle cose. 

leggi

esemplarità

s.f. l'essere esemplare: esemplarità di vita ; l'esemplarità di una punizione.  

leggi

esemplificare

v. tr. [io e semplìfico, tu e semplìfichi ecc.] spiegare, dimostrare con uno o più esempi (anche assol.): esemplificare una teoria ; cercherò di essere più chiaro esemplificando.  

leggi

esemplificativo

agg. che serve o tende a esemplificare; che è costituito di esempi: la parte esemplificativa di una grammatica scolastica § esemplificativamente avv.  

leggi

esemplificazione

s.f. l'esemplificare; l'insieme degli esempi addotti: passare all'esemplificazione ; fornire un'esemplificazione esauriente.  

leggi

Sitemap