fabbricazione

s.f.

1.  (non com.) il fabbricare; edificazione

2.  produzione, lavorazione, spec. di tipo industriale: la fabbricazione della carta ; difetti di fabbricazione ' imposta di fabbricazione , imposta sui consumi che colpisce la merce nel momento della sua produzione.

biscottiero

agg. che riguarda la fabbricazione dei biscotti: industria biscottiera.  

leggi

bassina

s.f. recipiente di rame, basso e tondeggiante, usato nella fabbricazione dei confetti. 

leggi

broccio

s.m.  (1) (ant.) stocco, lancia (2) fuso di legno usato nella fabbricazione dell'arazzo. 

leggi

amminoplasto

s.m. (chim.) sostanza plastica azotata, usata come collante e nella fabbricazione delle vernici. 

leggi

alberese

s.m. calcare argilloso di colore grigio o giallognolo, usato per la fabbricazione di calce e cementi idraulici. 

leggi

bottigliaio

region. bottigliaro , s.m. [f. -a] (1) operaio addetto alla fabbricazione di bottiglie nelle vetrerie (2) (region.) chi compera bottiglie e altri oggetti usati. 

leggi

biacca

s.f. carbonato basico di piombo; è una polvere pesante e velenosa, usata nella fabbricazione delle vernici | (estens.) sostanza colorante bianca, generalmente pastosa. 

leggi

bachelite

meno corretto bakelite, s.f. nome commerciale di un gruppo di resine sintetiche, usate spec. per la fabbricazione di interruttori, spine, isolatori ecc. 

leggi

apocino

s.m. (bot.) genere di piante erbacee medicinali le cui fibre sono usate nella fabbricazione di cordami e tele da imballaggio (fam. apocinacee). 

leggi

azocomposto

s.m. (chim.) denominazione comune a una classe di composti organici contenenti il gruppo azoico; sono usati nella fabbricazione di coloranti. 

leggi

acetilcellulosa

s.f. (chim.) estere acetico della cellulosa (detto anche acetato di cellulosa); viene usato per la fabbricazione di fibre artificiali, vernici, pellicole. 

leggi

fabbrica

ant. lett. fabrica, s.f.  (1) (non com.) il fabbricare, il costruire; costruzione, fabbricato: le impalcature di una fabbrica | la fabbrica di san pietro , del duomo , la costruzione e manutenzione della basilica di san pietro a roma, del duomo di milano; anche, l'organizzazione che vi provvede; (fig.) lavoro interminabile (2) stabilimento in cui si svolge una produzione industriale: fabbrica di biciclette ; una fabbrica di cinquemila operai ; sistema di fabbrica , storicamente, il modo...

leggi

fabbricabile

agg.  (1) (non com.) che si può fabbricare (2) su cui si può costruire un fabbricato: area fabbricabile.  

leggi

fabbricante

part. pres. di fabbricare e agg. nei sign. del verbo s.m. e f. chi fabbrica; costruttore | chi possiede o gestisce una fabbrica. 

leggi

fabbricare

ant. lett. fabricare, v. tr. [io fàbbrico , tu fàbbrichi ecc.] (1) innalzare una costruzione, per lo più in muratura; costruire, edificare: fabbricare un palazzo  (2) produrre con un procedimento di lavoro industriale, o anche artigianale: fabbricare automobili , mobili  (3) (fig.) architettare, inventare: fabbricare notizie false ; fabbricare un processo , istruirlo su false accuse. 

leggi

fabbricativo

agg. (non com.) atto a essere fabbricato; fabbricabile, edificabile: terreno fabbricativo.  

leggi

fabbricato

part. pass. di fabbricare e agg. nei sign. del verbo s.m.  (1) edificio in muratura, spec. se di grandi dimensioni; casamento: un fabbricato industriale , civile , rurale ; imposta sui fabbricati  (2) (estens.) l'insieme delle persone che abitano in un palazzo: la signora rivelò subito la propria origine popolaresca apostrofando e insolentendo l'intero fabbricato (palazzeschi). 

leggi

fabbricatore

s.m. [f. -trice] (1) chi fabbrica (spec. in senso fig.): fabbricatore di inganni  (2) (non com.) muratore. 

leggi

fabbricatorio

agg. (non com.) relativo al fabbricare. 

leggi

fabbriceria

s.f. ente costituito di ecclesiastici e laici, il cui patrimonio è destinato al funzionamento e alla manutenzione di una chiesa. 

leggi

fabbriciere

s.m. membro di una fabbriceria. 

leggi

Sitemap