fabbro

ant. lett. fabro, s.m.

1.  artigiano che produce o ripara oggetti metallici mediante fucinatura con attrezzi manuali: fabbro ferraio , ramaio , che lavora il ferro, il rame; gli arnesi del fabbro

2.  (fig. lett.) artefice, maestro: questi ch'io ti cerno / col dito... / fu miglior fabbro del parlar materno (dante purg. xxvi, 115-117).

fabro

e deriv. vedi fabbro e deriv.  

leggi

ferraio

s.m. chi lavora il ferro | usato come agg. nella loc. fabbro ferraio.  

leggi

rallignare

v. intr. [aus. essere], rallignarsi v. rifl. (non com.) allignare di nuovo | (fig.) rinascere: quando in bologna un fabbro si ralligna? (dante purg. xiv, 100). 

leggi

ferratore

s.m.  (1) nelle miniere e nei cantieri, operaio addetto alla messa in opera dei binari per il trasporto di materiale (2) (ant.) fabbro ferraio; maniscalco. 

leggi

grimaldello

s.m.  (1) ferro ritorto a un'estremità, usato per aprire serrature senza far uso di chiavi: i grimaldelli dei ladri , del fabbro  (2) (fig.) espediente, mezzo per scoprire o chiarire qualcosa. 

leggi

fabbrica

ant. lett. fabrica, s.f.  (1) (non com.) il fabbricare, il costruire; costruzione, fabbricato: le impalcature di una fabbrica | la fabbrica di san pietro , del duomo , la costruzione e manutenzione della basilica di san pietro a roma, del duomo di milano; anche, l'organizzazione che vi provvede; (fig.) lavoro interminabile (2) stabilimento in cui si svolge una produzione industriale: fabbrica di biciclette ; una fabbrica di cinquemila operai ; sistema di fabbrica , storicamente, il modo...

leggi

fabbricabile

agg.  (1) (non com.) che si può fabbricare (2) su cui si può costruire un fabbricato: area fabbricabile.  

leggi

fabbricante

part. pres. di fabbricare e agg. nei sign. del verbo s.m. e f. chi fabbrica; costruttore | chi possiede o gestisce una fabbrica. 

leggi

fabbricare

ant. lett. fabricare, v. tr. [io fàbbrico , tu fàbbrichi ecc.] (1) innalzare una costruzione, per lo più in muratura; costruire, edificare: fabbricare un palazzo  (2) produrre con un procedimento di lavoro industriale, o anche artigianale: fabbricare automobili , mobili  (3) (fig.) architettare, inventare: fabbricare notizie false ; fabbricare un processo , istruirlo su false accuse. 

leggi

fabbricativo

agg. (non com.) atto a essere fabbricato; fabbricabile, edificabile: terreno fabbricativo.  

leggi

fabbricato

part. pass. di fabbricare e agg. nei sign. del verbo s.m.  (1) edificio in muratura, spec. se di grandi dimensioni; casamento: un fabbricato industriale , civile , rurale ; imposta sui fabbricati  (2) (estens.) l'insieme delle persone che abitano in un palazzo: la signora rivelò subito la propria origine popolaresca apostrofando e insolentendo l'intero fabbricato (palazzeschi). 

leggi

fabbricatore

s.m. [f. -trice] (1) chi fabbrica (spec. in senso fig.): fabbricatore di inganni  (2) (non com.) muratore. 

leggi

fabbricatorio

agg. (non com.) relativo al fabbricare. 

leggi

fabbricazione

s.f.  (1) (non com.) il fabbricare; edificazione (2) produzione, lavorazione, spec. di tipo industriale: la fabbricazione della carta ; difetti di fabbricazione ' imposta di fabbricazione , imposta sui consumi che colpisce la merce nel momento della sua produzione. 

leggi

fabbriceria

s.f. ente costituito di ecclesiastici e laici, il cui patrimonio è destinato al funzionamento e alla manutenzione di una chiesa. 

leggi

Sitemap