falsare

v. tr.

1.  dire, descrivere, interpretare in maniera contraria alla verità alterare, distorcere: un'interpretazione che falsa il testo ; uno specchio che falsa le immagini

2.  falsificare: falsare un documento

3.  in sartoria, applicare falsature a un abito.

falsabraca

s.f. [pl. falsebrache] (ant.) opera di fortificazione costituita da un bastione basso tra il bastione più alto e il fossato. 

leggi

falsachiglia

s.f. [pl. falsechiglie] (mar.) struttura che ricopre la chiglia di uno scafo di legno o di metallo per rinforzarla e proteggerla. 

leggi

falsamento

s.m. (non com.) il falsare; falsificazione, travisamento. 

leggi

falsamonete

s.m. invar. (non com.) falsario di monete. 

leggi

falsariga

s.f. [pl. falsarighe] (1) foglio di carta rigata che, messo sotto la carta da scrivere, traspare, permettendo di andare diritto nella scrittura e di mantenere una distanza regolare tra riga e riga (2) (fig.) modello, norma che si imita o si segue: dare una falsariga | sulla falsariga di qualcuno , di qualcosa , secondo l'impostazione, la traccia fornite da qualcuno o da qualcosa: si è mosso sulla falsariga del suo predecessore.  

leggi

falsario

s.m. [f. -a] (1) chi, per trarre un illecito vantaggio, altera documenti, firme, banconote, quadri e sim., o ne fabbrica di falsi (2) (ant. , lett.) ingannatore, mentitore | anche agg. (ant.): persona falsaria.  

leggi

falsatore

ant. falsadore, agg. e s.m. [f. -trice] (ant. , lett.) che, chi falsifica; falsario: un notaio falsatore di atti pubblici (carducci). 

leggi

falsatura

s.f. in sartoria, striscia di merletto o d'altro che si mette come guarnizione tra due lembi d'un tessuto; entre-deux | striscia di tessuto posta sopra l'abbottonatura, per nascondere i bottoni. 

leggi

falseggiare

v. tr. [io falséggio ecc.] (ant.) falsare, falsificare | v. intr. [aus. avere] cantare in falsetto. 

leggi

Sitemap