famiglia

ant. familia, s.f.

1.  insieme di persone unite da un rapporto di parentela o affinità in senso più ristretto, il nucleo formato dal padre, dalla madre e dai figli, che costituisce l'istituzione sociale di base della società: una riunione di famiglia ; una famiglia numerosa ; una famiglia povera , benestante ; vivere in famiglia ; metter su famiglia , prender moglie; avere la famiglia a carico , dover provvedere al suo sostentamento | essere padre , madre di famiglia , si dice per sottolineare le caratteristiche di responsabilità, bontà e comprensione di qualcuno per il fatto che è padre o madre | figlio di famiglia , che si fa ancora mantenere dai genitori | essere di famiglia , essere di casa, come una persona della famiglia | per famiglia , tipo famiglia , non scelto, non di prima qualità: miscela (tipo) famiglia ; confezione , formato famiglia , grande ed economico | lavare i panni sporchi in famiglia , tenere circoscritte nell'ambito familiare le cose spiacevoli; per estens., non far sapere all'esterno i problemi interni di un gruppo | far le cose in famiglia , privatamente, escludendo chi non fa parte della propria famiglia; anche, alla buona, senza cerimonie | aria di famiglia , somiglianza fisica con i genitori o i parenti | una grande famiglia , una famiglia numerosa; per estens., un'organizzazione nella quale i rapporti sono di tipo familiare più che gerarchico | la sacra famiglia , gesù, la madonna e san giuseppe | famiglia legittima , riconosciuta giuridicamente | stato di famiglia , certificato che indica la composizione e i dati anagrafici di una famiglia | imposta di famiglia , un tempo, imposta progressiva comunale commisurata al tenore di vita del nucleo familiare' in sociologia: famiglia nucleare , quella composta da un unico nucleo (padre, madre e figli); famiglia estesa , quella composta da più nuclei conviventi e cooperanti; famiglia personale , costituita da una sola persona. dim. famigliola accr. famigliona pegg. famigliaccia

2.  casata, stirpe: le origini della famiglia risalgono al '600

3.  (ant.) il seguito di un personaggio | il personale, la servitù di una casa patrizia: apre i balconi, / apre terrazzi e logge la famiglia (leopardi la quiete dopo la tempesta 20-21)

4.  (estens.) insieme di persone legate da un generico vincolo comune: la famiglia europea

5.  categoria della sistematica botanica e zoologica costituita dal raggruppamento di generi affini: la famiglia delle graminacee ; la famiglia dei canidi

6.  insieme di cose affini: famiglia di vocaboli , quelli derivati da un'unica radice | famiglia di codici , (filol.) insieme di manoscritti raggruppati secondo affinità che rivelano la derivazione da una fonte comune | famiglia di curve , (mat.) insieme di curve, ciascuna delle quali si ottiene da un'equazione contenente uno o più parametri, quando si fissi il valore di questi

7.  (econ.) in contabilità nazionale, settore istituzionale comprendente individui e gruppi di individui in quanto consumatori, nonché le imprese individuali.

famigliare

e deriv. vedi familiare e deriv.  

leggi

alismatacee

s.f. pl. (bot.) famiglia di piante monocotiledoni palustri o acquatiche con ricche infiorescenze | sing. [-a] ogni pianta di tale famiglia. 

leggi

acantacee

s.f. pl. (bot.) famiglia di piante dicotiledoni, erbacee o arbustive, tra cui l'acanto | sing. [-a] ogni pianta di tale famiglia. 

leggi

aceracee

s.f. pl. (bot.) famiglia di piante dicotiledoni, arboree o arbustive, tra cui l'acero | sing. [-a] ogni pianta di tale famiglia. 

leggi

agaricacee

s.f. pl. (bot.) famiglia di funghi basidiomiceti comprendente alcune migliaia di specie, sia mangerecce sia velenose | sing. [-a] ogni fungo di tale famiglia. 

leggi

amamelidacee

s.f. pl. (bot.) famiglia di piante dicotiledoni legnose, con fiori a spiga, frutti a capsula e foglie palmate | sing. [-a] ogni pianta di tale famiglia. 

leggi

alaudidi

s.m. pl. (zool.) famiglia di uccelli passeriformi con ali lunghe e alluce munito di una lunga unghia diritta; ne fa parte l'allodola | sing. [-e] ogni uccello appartenente a tale famiglia. 

leggi

abbiente

agg. e s.m. e f. che, chi possiede una certa ricchezza; agiato, benestante: una famiglia abbiente ; i ceti meno abbienti ; i non abbienti.  

leggi

accipitridi

s.m. pl. (zool.) famiglia di uccelli rapaci diurni caratterizzati da becco robusto e arcuato (rostro), piedi con forti artigli, vista acutissima; vi appartengono, tra gli altri, il nibbio, l'astore, la poiana, l'aquila e l'albanella (ord. falconiformi) | sing. [-e] ogni uccello di tale famiglia. 

leggi

agiato

part. pass. di agiare agg. che vive nell'agiatezza; che gode di una buona condizione economica; benestante: una famiglia agiata | comodo, confortevole: una sistemazione agiata § agiatamente avv.  

leggi

alphorn

(1) s.m. invar. (mus.) strumento aerofono a bocchino della famiglia dei corni, costituito da un tubo conico lungo fino a (2) m con padiglione ripiegato ad angolo. 

leggi

famiglio

s.m. (antiq.) (1) inserviente, domestico (2) usciere, messo comunale (3) nell'italia settentrionale, lavorante che aiuta il proprietario nella conduzione di un'azienda agricola e vive con la famiglia di lui. 

leggi

famigliola

o lett. famigliuola , s.f.  (1) dim. di famiglia  (2) nome di funghi, alcuni dei quali commestibili (famigliola buona), che crescono in cespi ai piedi o sulla ceppaia di diversi alberi e hanno forma di piccoli chiodi; chiodini (fam. agaricacee). 

leggi

Sitemap