fano

s.m. (lett.) tempio, sacello di età romana.

fan

s.m. e f. invar. [ma è usato anche il pl. fans] sostenitore acceso; tifoso: i fans di un cantante , di una squadra di calcio.  

leggi

fan club

loc. sost. m. invar. club dei fan di un cantante o di un attore. 

leggi

fanale

s.m.  (1) apparecchio costituito da una sorgente luminosa racchiusa in un involucro trasparente, che serve per illuminare o segnalare: i fanali di un'automobile , del treno , di una carrozza. dim. fanalino , fanaletto accr. fanalone  (2) (antiq.) lanterna, lampione; faro: fanale a gas , elettrico.  

leggi

fanaleria

s.f. l'insieme delle luci esterne (proiettori, luci di posizione, indicatori di direzione) di un veicolo. 

leggi

fanalino

s.m.  (1) dim. di fanale  (2) fanalino di coda , fanale di navigazione, a luce bianca, installato in coda a un aeromobile; (fig.) persona o cosa all'ultimo posto in una graduatoria. 

leggi

fanalista

s.m. e f. [pl. m. -sti] chi è addetto alla custodia e alla manutenzione di fanali o di un faro. 

leggi

fanatico

agg. e s.m. [f. -a ; pl. m. -ci] (1) che, chi è mosso da fanatismo: una religiosità fanatica  (2) (estens.) esageratamente appassionato, troppo entusiasta: essere fanatico per il ballo , del tennis ; un ammiratore fanatico | zelo , entusiasmo fanatico , esagerato § fanaticamente avv.  

leggi

fanatismo

s.m.  (1) esasperazione di un sentimento religioso o fede politica, filosofica ecc., che porta all'intolleranza e al settarismo | ammirazione cieca e incondizionata per qualcuno o qualcosa (2) (estens.) manifestazione di entusiasmo esagerato, di cieca ammirazione. 

leggi

fanatizzare

v. tr. rendere fanatico; esaltare, eccitare: masse fanatizzate.  

leggi

fancello

s.m. [f. -a] (ant. region.) fanciullo; garzoncello, servo. 

leggi

Sitemap