galleggiamento

s.m.

1.  il galleggiare | linea di galleggiamento , linea descritta dall'intersezione della superficie dell'acqua con la carena del natante

2.  (sport) nel nuoto, l'attitudine di un corpo a galleggiare, che varia sensibilmente in rapporto alla costituzione fisica: un dorsista dotato di buon galleggiamento.

controfasciame

s.m. (mar.) nelle navi di legno, rivestimento di tavole applicato al fasciame nella zona del galleggiamento per dargli maggiore resistenza. 

leggi

utricolo

s.m. (bot.) piccola vescica tipica di alcune piante acquatiche, che serve da organo di galleggiamento e per la cattura di piccoli insetti e crostacei. 

leggi

fucacee

s.f. pl. (bot.) famiglia di alghe feoficee con tallo differenziato e spesso munito di vesciche d'aria per il galleggiamento | sing. [-a] ogni alga di tale famiglia. 

leggi

galleggiabile

agg. che può galleggiare. 

leggi

galleggiabilità

s.f. capacità di un corpo di galleggiare. 

leggi

galleggiante

part. pres. di galleggiare agg. che galleggia: ponte galleggiante s.m.  (1) denominazione generica di larghi e bassi natanti (pontoni, zattere ecc.), privi di propri mezzi di propulsione, generalmente adibiti al trasporto di materiale in porti, fiumi o laghi (2) (aer.) parte di un idrovolante o di un anfibio che serve per il sostentamento durante il decollo e l'ammaraggio (3) piccolo oggetto cavo, o di materiale più leggero dell'acqua, che si attacca a lenze, reti, attrezzi...

leggi

galleggiare

v. intr. [io galléggio ecc. ; aus. avere] mantenersi sulla superficie dell'acqua senza affondare; stare a galla | (estens.) di aerostato, aereo ecc., stare sospeso in aria, senza salire né scendere. 

leggi

Sitemap