identità

s.f.

1.  l'essere identico; assoluta uguaglianza: accertare l'identità di due firme | principio d'identità , (filos.) principio logico che afferma che ogni cosa è identica a sé stessa, escludendone l'identicità con altre

2.  l'insieme dei caratteri fisici e psicologici che rendono una persona quella che è, diversa da ogni altra: difendere la propria identità ; crisi di identità , (psicol.) nozione contraddittoria che il soggetto ha di sé stesso; può costituire uno stato patologico | (burocr.) i dati anagrafici e somatici che consentono di riconoscere una persona: stabilire l'identità di qualcuno , accertare chi egli sia ' carta di identità , documento di riconoscimento con fotografia, dati somatici e anagrafici del titolare, rilasciato dal sindaco del comune di residenza; attestazione d'identità , documento di riconoscimento rilasciato ai minori di 15 anni

3.  riferito a cosa, ciò che essa è, le sue caratteristiche peculiari: l'identità di un fenomeno , di una malattia

4.  (mat.) uguaglianza vera per definizione, verificata da qualsiasi valore delle variabili che in essa compaiono.

assillabazione

s.f. (ling.) identità di sillaba iniziale in una successione di parole. 

leggi

consustanzialità

meno com. consostanzialità, s.f. (teol.) identità di sostanza o natura delle tre persone della trinità. 

leggi

agnizione

s.f. nella letteratura teatrale e romanzesca, la rivelazione finale della vera identità di uno o più personaggi. 

leggi

omo-

primo elemento di parole composte di origine greca o di formazione moderna, dal gr. homós 'uguale, simile'; indica uguaglianza, identità (omogeneo , omonimo). 

leggi

depersonalizzazione

s.f. (psich.) disturbo mentale per cui si perde il senso della propria identità personale e si sente il corpo come estraneo. 

leggi

smascherare

v. tr. [io smàschero ecc.] (1) togliere a qualcuno la maschera, il travestimento (2) (fig.) rendere manifesta la vera natura di qualcosa, la reale identità di qualcuno; rivelare, scoprire: smascherare le intenzioni di qualcuno ; smascherare un ladro , un imbroglione | smascherarsi v. rifl.  (3) togliersi la maschera (4) (fig.) rivelare, spec. involontariamente, la propria identità, le proprie intenzioni. 

leggi

omousia

s.f. (teol.) la perfetta identità di natura tra il padre e il figlio nella trinità, sostenuta dalle chiese cristiane in opposizione alle eresie di tipo ariano. 

leggi

mutatis mutandis

loc. avv. fatti i debiti mutamenti, fatte le correzioni necessarie; si usa per indicare la sostanziale identità di due fatti, al di là delle differenze contingenti: ci troviamo, mutatis mutandis, nella stessa situazione.  

leggi

Sitemap