idi

s.f. o m. pl. nel calendario romano, il quindicesimo giorno dei mesi di marzo, maggio, luglio, ottobre e il tredicesimo giorno degli altri mesi.

idilliaco

agg. [pl. m. -ci] (1) che è un idillio o si riferisce agli idilli: poesia idilliaca ; genere idilliaco  (2) (estens.) campestre, pastorale: paesaggio idilliaco  (3) (fig.) quieto, tranquillo: rapporti idilliaci | di una serenità più vagheggiata che reale: una visione idilliaca della vita § idilliacamente avv.  

leggi

idillico

agg. [pl. m. -ci] idilliaco § idillicamente avv.  

leggi

idillio

s.m.  (1) breve componimento lirico di argomento campestre e pastorale, tipico dell'epoca ellenistica; per estens., ogni lirica in cui si idealizzi la vita campestre, considerata come rifugio di pace e letizia: un idillio di teocrito  (2) (fig.) vita serena e tranquilla, simile a quella rappresentata negli idilli; accordo perfetto, ideale: vivere in pieno idillio  (3) (fig.) amore sentimentale, intriso di dolcezza e tenerezza: tessere , troncare un idillio.  

leggi

idillismo

s.m. (lett.) atteggiamento di chi è portato a vagheggiare la vita agreste, evadendo dalla realtà. 

leggi

idio-

primo elemento di parole composte della terminologia scientifica, di origine greca o di formazione moderna, dal gr. ídios 'proprio, particolare' (idiofono). 

leggi

idioblasto

s.m. (bot.) cellula del tessuto parenchimatico, con forma e funzione diverse da quelle del tessuto circostante. 

leggi

idiocultura

s.f. cultura propria di una minoranza. 

leggi

idioelettrico

agg. [pl. m. -ci] (fis.) termine con cui si indicavano in passato gli isolanti; si contrapponeva ad anelettrico.  

leggi

idiofono

s.m. (mus.) ogni strumento musicale in cui il corpo vibrante è costituito dal corpo stesso dello strumento (p. e. la campana, il triangolo) | anche agg. : strumento idiofono.  

leggi

idioglossia

s.f. (med.) alterazione del linguaggio consistente nella emissione di suoni senza significato. 

leggi

Sitemap