ladra

s.f. (region.)

1.  presa elettrica multipla

2.  tasca interna del vestito.

ladro

ant. latro, s.m. [f. -a] (1) chi ruba: ladro matricolato , di professione ; ladro di biciclette , di automobili ; una banda di ladri ; ladro in guanti gialli , che ha l'aspetto di persona perbene; ladro di strada , ladrone, brigante | ladro di galline , di polli , (fig.) che ruba cose di scarso valore; ladro da strapazzo ' ladro di cuori , uomo affascinante e galante; rubacuori ' tempo da ladri , pessimo ' essere vestito , conciato come un ladro , malissimo ' dare del ladro a qualcuno ,...

leggi

ladreria

s.f. azione da ladro; ruberia, furto. 

leggi

ladresco

agg. [pl. m. -schi] di, da ladro: impresa ladresca § ladrescamente avv.  

leggi

ladrone

s.m. [f. -a] (1) accr. di ladro. dim. ladroncello  (2) ladro di strada, brigante ' ladrone di mare , pirata, corsaro ' i due ladroni , secondo il racconto evangelico, i due malviventi che furono crocifissi ai lati di gesù. 

leggi

ladroneccio

s.m. (rar.) furto, ruberia; attività ladresca: vivere di ladroneccio.  

leggi

ladroneggiare

v. intr. [io ladronéggio ecc. ; aus. avere] (lett.) compiere atti da ladrone; far vita di brigante. 

leggi

ladroneria

s.f.  (1) l'essere ladro, ladrone (2) grossa ruberia. 

leggi

ladronesco

agg. [pl. m. -schi] di, da ladro, da ladrone: imprese ladronesche § ladronescamente avv.  

leggi

ladruncolo

s.m. ragazzo che ruba | ladro inesperto, che compie furti facili e da poco. 

leggi

Sitemap