lampada

ant. o poet. lampade, s.f.

1.  qualsiasi sorgente artificiale di luce usata per l'illuminazione di ambienti esterni o interni: lampada a petrolio , a gas , elettrica ; lampada a incandescenza , a luminescenza , ad arco ; lampada al neon , a vapori di sodio ; lampada a stelo , a muro ; lampada da tavolo | lampada al quarzo , a raggi ultravioletti , a raggi uva , per l'abbronzatura artificiale | lampada di sicurezza , lampada a fiamma dotata di particolari dispositivi per impedire la fuoriuscita della fiamma stessa; in partic., quella usata dai minatori in cui la fiamma è protetta da una rete metallica ' lampada di aladino , quella magica con cui aladino, personaggio delle «mille e una notte», riusciva a soddisfare ogni suo desiderio

2.  lume che si accende davanti a un altare, a una tomba ecc.: lampada votiva

3.  apparecchio usato per scaldare, saldare e sim.: lampada a spirito ; lampada da saldatore.

lampadario

s.m. oggetto d'arredamento da appendere al soffitto, costituito da una struttura rigida che fa da supporto alle fonti di luce (lampadine, candele ecc.): lampadario a gocce , decorato con pendenti di cristallo, vetro o plastica. 

leggi

abat-jour

s.m. invar. paralume | lampada con paralume. 

leggi

alogena

s.f. lampada a vapori di iodio ad altissimo potere illuminante | anche agg. : lampada alogena.  

leggi

biluce

agg. invar. si dice di lampada a due luci, come i fari delle automobili. 

leggi

incandescenza

s.f. emissione di luce, per lo più bianca o rossastra, da parte di un corpo portato a temperatura elevatissima: lampada ad incandescenza.  

leggi

daylight

agg. invar. si dice di un tipo di lampada fluorescente che emana una luce molto chiara, simile a quella del giorno. 

leggi

acetilene

s.m. (chim.) idrocarburo gassoso, incolore, appartenente alla classe degli alchini, che brucia con fiamma luminosa; serve come combustibile per la saldatura autogena e per l'illuminazione: lampada ad acetilene.  

leggi

lampadedromia

o lampadodromia, s.f. nell'antica grecia, gara di corsa singola o a squadre con fiaccole, che si teneva in occasione di feste pubbliche. 

leggi

lampadeforia

o lampadoforia, s.f. lampadedromia. 

leggi

lampadina

s.f. bulbo di vetro contenente un filamento metallico che, percorso da corrente elettrica, emette luce: una lampadina da 100 candele , da 60 watt ; una lampadina bruciata, fulminata | lampadina tascabile , apparecchio portatile munito di una piccola lampada alimentata da pile o da un accumulatore. 

leggi

lampadoforo

s.m. nelle antiche case greche e romane, statua raffigurante un giovinetto che reggeva nella mano una fiaccola per illuminazione. 

leggi

Sitemap