lampare

v. intr. [aus. avere o essere] (ant. , region.) lampeggiare.

lampa

s.f. (ant. , lett.) (1) lampada, luce: come se viva lampa a un tratto appare / in tenebrosa stanza (leopardi appressamento della morte) | (fig.) luce spirituale: la nobiltà è quasi una chiara lampa (castiglione) (2) (estens.) astro, stella; in partic., il sole: spenta è del ciel ogni benigna lampa (tasso g. l. xiii, 53). 

leggi

lampada

ant. o poet. lampade, s.f.  (1) qualsiasi sorgente artificiale di luce usata per l'illuminazione di ambienti esterni o interni: lampada a petrolio , a gas , elettrica ; lampada a incandescenza , a luminescenza , ad arco ; lampada al neon , a vapori di sodio ; lampada a stelo , a muro ; lampada da tavolo | lampada al quarzo , a raggi ultravioletti , a raggi uva , per l'abbronzatura artificiale | lampada di sicurezza , lampada a fiamma dotata di particolari dispositivi per impedire la...

leggi

lampadario

s.m. oggetto d'arredamento da appendere al soffitto, costituito da una struttura rigida che fa da supporto alle fonti di luce (lampadine, candele ecc.): lampadario a gocce , decorato con pendenti di cristallo, vetro o plastica. 

leggi

lampadedromia

o lampadodromia, s.f. nell'antica grecia, gara di corsa singola o a squadre con fiaccole, che si teneva in occasione di feste pubbliche. 

leggi

lampadeforia

o lampadoforia, s.f. lampadedromia. 

leggi

lampadina

s.f. bulbo di vetro contenente un filamento metallico che, percorso da corrente elettrica, emette luce: una lampadina da 100 candele , da 60 watt ; una lampadina bruciata, fulminata | lampadina tascabile , apparecchio portatile munito di una piccola lampada alimentata da pile o da un accumulatore. 

leggi

lampadoforo

s.m. nelle antiche case greche e romane, statua raffigurante un giovinetto che reggeva nella mano una fiaccola per illuminazione. 

leggi

Sitemap