libero

agg.

1.  non soggetto all'altrui autorità che può agire senza subire costrizioni morali e materiali: il prigioniero fu lasciato libero ; essere un libero cittadino | popolo libero , che può eleggere i propri rappresentanti e i cui diritti sono garantiti dalle leggi

2.  che è padrone dei propri atti, che ha piena facoltà di fare o non fare una cosa: essere libero di andare o rimanere ; siete liberi di pensare ciò che volete ; animali allo stato libero , bradi; una donna libera , che vive in modo indipendente, autonomo | che non è legato da obblighi, da impegni: essere libero solo di sera ; domani non saremo liberi ; uomo libero , donna libera , non coniugato o non legato sentimentalmente; stato libero , condizione anagrafica di chi non è sposato | (spreg.) che è privo di inibizioni morali: una donna libera , di facili costumi; essere libero nel parlare , impudente o maleducato, sboccato

3.  non soggetto a divieti; esente da controlli e restrizioni: stampa libera ; libera iniziativa ; ingresso libero , possibilità di entrare in un locale pubblico senza pagare o in un negozio senza fare necessariamente acquisti; spiaggia libera , parcheggio libero , non a pagamento; libera uscita , permesso per cui i militari possono uscire dalle caserme e disporre a proprio piacimento del tempo che è loro concesso; libero scambio , condizione del commercio internazionale in cui nessuna barriera economica o di altra natura ostacola la circolazione di beni e servizi; area di libero scambio , accordo tra paesi allo scopo di abolire dazi doganali e altre barriere | carta libera , la carta non bollata | libero professionista , chi è abilitato a esercitare in proprio un'attività professionale, per la quale è prevista l'iscrizione a un apposito albo | radio , televisione libera , (fam.) privata, non statale

4.  non costretto da regole rigide: l'orario di entrata è libero ; versi liberi , non rimati; traduzione libera , non letterale | esercizi a corpo libero , esercizi ginnici eseguiti senza seguire un tema obbligato e senza far uso di attrezzi | esercizio libero , nel pattinaggio, nella ginnastica e sim., quello senza figure obbligate | tiro libero , nella pallacanestro, tiro di punizione diretto dalla lunetta nel cesto, a gioco fermo

5.  non legato, non impedito; che può muoversi: lasciare libero il bestiame ; la porta si aprì e si trovarono liberi ; avere le braccia libere ; imputato a piede libero | ruota libera , meccanismo che collega due organi ruotanti coassiali in modo che siano solidali soltanto quando la velocità angolare del conduttore è superiore a quella del condotto; a ruota libera , (fig.) in totale libertà, senza seguire schemi: parlare a ruota libera | disegno a mano libera , senza l'aiuto di strumenti | aria libera , quella dei luoghi aperti; all'aria libera , all'aperto

6.  non ostruito, non ingombro, non occupato: la strada è libera ; trovare un posto libero ; segnale di via libera , che consente di passare; dare , avere via libera , (fig.) facoltà di agire, di fare ciò che si vuole; appartamento libero , non abitato da inquilini | sillaba libera , (ling.) aperta

7.  non impegnato, disponibile: cercare un taxi , un telefono libero ; tempo libero , quello che resta dopo l'attività lavorativa e che si impiega in attività di svago; sabato libero , in cui non si lavora

8.  (chim.) si dice di un elemento non combinato con altri: ossigeno libero | oro libero , presente in natura allo stato semplice s.m.

9.  nell'antica roma, cittadino che godeva di pieni diritti civili

10.  (sport) nel calcio, battitore libero § liberamente avv.

liberoscambismo

s.m. liberismo. 

leggi

liberoscambista

s.m. e f. [pl. m. -sti] liberista | anche come agg. : teoria liberoscambista.  

leggi

ascite

s.f. (med.) raccolta di liquido sieroso libero nella cavità addominale. 

leggi

arimanno

s.m. presso i longobardi, uomo libero facente parte dell'esercito, al quale il sovrano concedeva alcune terre trasmissibili ereditariamente ma inalienabili. 

leggi

affrancare

v. tr. [io affranco , tu affranchi ecc.] (1) rendere franco, libero (anche fig.): la saggezza affranca l'animo dalle passioni ; uno schiavo affrancato  (2) (dir.) rendere libero un bene da pesi od oneri che gravano su di esso: affrancare un terreno  (3) apporre l'affrancatura su una lettera, un plico postale ecc.: affrancare una cartolina | affrancarsi v. rifl. liberarsi, svincolarsi (anche fig.): affrancarsi da un pregiudizio.  

leggi

liberare

v. tr. [io lìbero ecc.] (1) rendere libero, restituire alla libertà (anche fig.): liberare un prigioniero ; liberare la mente dai pregiudizi  (2) staccare, sciogliere da un impedimento: liberare dalle catene ; liberare il cane dal guinzaglio ; liberare un congegno , un meccanismo , sbloccarlo | (fig.) esimere, affrancare: liberare da un impegno , da un'obbligazione  (3) salvare da un pericolo, da un male; sottrarre a danni, fastidi e sim.: liberare da una malattia , da...

leggi

liberal

agg. invar. di orientamento ideologico progressista, democratico. 

leggi

liberale

agg.  (1) disposto a donare largamente e spontaneamente; generoso, magnanimo: essere liberale verso i poveri ; un uomo liberale di consigli , di favori | che dimostra generosità o nobiltà d'animo: un gesto , un dono liberale  (2) che rispetta la libertà di pensiero e d'azione altrui; tollerante: mentalità , educazione liberale ; legge liberale  (3) fautore del liberalismo, che s'ispira ai principi del liberalismo: partito liberale ; dottrine , teorie liberali  (4) (ant. ,...

leggi

liberaleggiante

agg. incline, favorevole al liberalismo: idee , tendenze liberaleggianti.  

leggi

liberalismo

s.m. ideologia e movimento politico che afferma l'esistenza di diritti individuali e assegna allo stato il compito di garantirli | in economia, indirizzo che vede nella libera manifestazione dei comportamenti economici individuali la condizione per il migliore funzionamento di un sistema economico, e nella salvaguardia di tale condizione il compito essenziale dello stato. 

leggi

liberalistico

agg. [pl. m. -ci] che concerne il liberalismo o i liberali: tendenze liberalistiche.  

leggi

liberalità

s.f.  (1) l'essere liberale nel dare; generosità, larghezza (2) atto di persona liberale (3) (dir.) donazione. 

leggi

liberalizzare

v. tr.  (1) in economia, rendere conforme ai principi del liberismo, eliminando dazi, restrizioni valutarie, prezzi amministrati, posizioni monopolistiche e sim. (2) rendere libero, non soggetto (o più libero, meno soggetto) a divieti, limitazioni, controlli: liberalizzare l'aborto ; liberalizzare i programmi di studio.  

leggi

liberalizzazione

s.f. il liberalizzare, l'essere liberalizzato: liberalizzazione del prezzo del sale , dei giornali ; liberalizzazione degli scambi , abolizione di dazi, divieti e altre restrizioni al commercio estero. 

leggi

liberaloide

agg. (spreg.) ispirato confusamente a principi liberali: atteggiamento liberaloide agg. e s.m. e f. si dice di persona che si atteggia a liberale. 

leggi

liberalsocialismo

s.m. movimento ideologico e politico che mira ad armonizzare i principi del liberalismo con le istanze sociali del socialismo. 

leggi

Sitemap