macchiare

v. tr. [io màcchio ecc.]

1.  sporcare con una o più macchie: macchiare la tovaglia di vino ; macchiarsi il vestito di olio | (assol.) lasciare macchie: l'inchiostro macchia

2.  (estens.) aggiungere a un alimento una piccola quantità di un'altra sostanza che ne modifica il colore naturale: macchiare il caffè , con un po' di latte; macchiare il latte , con un po' di caffè macchiare la pastasciutta , con un po' di sugo

3.  (fig.) corrompere la purezza originaria: macchiare il proprio nome , la propria onorabilità

4.  dipingere a macchie di colore | macchiarsi v. rifl. coprirsi di una macchia o di macchie (anche fig.): la tappezzeria si è macchiata per l'umidità ; macchiarsi di una colpa.

macca

s.f. (pop. tosc.) grandissima abbondanza; macco | a macca , in gran quantità anche, a ufo, a scrocco: mangiare a macca.  

leggi

maccabeo

s.m. (fam.) persona goffa o stupida. 

leggi

maccarello

s.m. (zool.) scombro. 

leggi

maccartismo

s.m. atteggiamento politico improntato a violento anticomunismo; si riferisce propriamente al clima politico che caratterizzò gli stati uniti negli anni dal 1950 al 1953, per l'opera del senatore j. r. mccarthy (1909-1957). 

leggi

maccartista

s.m. e f. [pl. m. -sti] sostenitore del maccartismo. 

leggi

maccheronaio

s.m. [f. -ia] chi produce o vende maccheroni. 

leggi

maccheronata

s.f. (fam.) (1) mangiata di maccheroni; per estens., pranzo allegro tra amici (2) (fig.) grosso sproposito, errore madornale. 

leggi

maccherone

s.m.  (1) spec. pl. tipo di pasta alimentare lunga e bucata, di diametro superiore ai bucatini; nei vari usi region., anche, spaghetto, bucatino ecc.: maccheroni al sugo , al pomodoro | essere , cascare , piovere come il cacio sui maccheroni , (fig. fam.) si dice di cosa che giunge opportuna, a proposito. dim. maccheroncino  (2) (fig.) persona sciocca; babbeo. 

leggi

maccheronea

s.f. opera letteraria scritta in latino maccheronico. 

leggi

Sitemap