macea

vedi macia.

macedone

agg. della macedonia, regione storica e moderna della penisola balcanica: l'impero , la falange macedone s.m.  (1) [anche f.] chi abita o è nativo della macedonia | alessandro il macedone , alessandro magno (2) la lingua parlata in macedonia. 

leggi

macedonia

s.f.  (1) miscuglio di frutta varia, tagliata a piccoli pezzi, condita con zucchero e succo di limone o liquore (2) (fig.) mescolanza di elementi eterogenei | parola macedonia , (ling.) quella costituita di frammenti di altre parole, secondo un procedimento tipico del linguaggio burocratico o commerciale (p. e. confindustria da confederazione e industria). 

leggi

macedonico

agg. [pl. m. -ci] della macedonia; macedone. 

leggi

macellabile

agg. che può essere macellato. 

leggi

macellaio

region. macellaro, s.m. [f. -a] (1) chi macella le bestie | chi vende le carni in una macelleria (2) (fig. spreg.) chirurgo incapace | ufficiale che ordina operazioni militari che provocano la morte di molti soldati. 

leggi

macellamento

s.m. (rar.) macellazione. 

leggi

macellare

v. tr. [io macèllo ecc.] (1) ammazzare bestie che servono all'alimentazione dell'uomo, preparandone le carni per il commercio (2) (estens.) uccidere, far morire un gran numero di persone: popoli interi sono stati macellati dalle guerre  (3) (fig. fam.) rovinare, guastare. 

leggi

macellatore

s.m.  (1) chi abbatte, scuoia e squarta le bestie nei macelli (2) (estens.) chi uccide o provoca la morte di molte persone. 

leggi

macellazione

s.f. il macellare, l'essere macellato: animali pronti per la macellazione.  

leggi

Sitemap