macro

(1)

vedi magro.

macro (2)

s.f. invar.

1.  abbr. di macrofotografia

2.  (inform.) abbr. di macroistruzione s.m. invar. obbiettivo per la macrofotografia.

macramè

s.m.  (1) sorta di trina pesante usata per guarnizioni, ottenuta intrecciando e lavorando insieme fili o cordoncini (2) (antiq.) tipo di armatura per la tessitura degli asciugamani; l'asciugamano stesso. 

leggi

macro-

primo elemento di parole composte di origine greca o di formazione moderna, dal gr. makrós 'lungo, esteso'; vale 'grande, di notevole estensione', contrapponendosi di solito a micro- (macrocosmo). in medicina indica sviluppo superiore al normale di un organo o di una sua parte (macrocefalia). talora significa 'lungo' in contrapposizione a brachi- (macruri) [vedi mega-]. 

leggi

macroanalisi

s.f.  (1) analisi che si limita a rilevare gli aspetti più appariscenti di un fenomeno o di una serie di fenomeni (2) (econ.) macroeconomia. 

leggi

macrobiotica

s.f.  (1) disciplina ispirata ai principi dell'antica medicina cinese, che si propone di allungare la vita umana (2) dieta macrobiotica. 

leggi

macrobiotico

agg. [pl. m. -ci] si dice di alimento che conserva integralmente le proprietà nutritive originarie | dieta macrobiotica , basata su cereali integrali, verdure e pochi alimenti di origine animale, non prodotti né lavorati industrialmente | ristorante macrobiotico , dove vengono serviti cibi a base di alimenti macrobiotici § macrobioticamente avv. con alimenti macrobiotici. 

leggi

macrobioto

s.m. (zool.) genere di tardigradi di piccole dimensioni, capaci di resistere a lungo in stato di quiescenza quando le condizioni di vita siano sfavorevoli. 

leggi

macroblasto

s.m. (bot.) ramo nel quale le foglie sono notevolmente distanziate l'una dall'altra. 

leggi

macrocefalia

s.f. (med.) sviluppo eccessivo del cranio degli uomini o degli animali. 

leggi

macrocefalo

agg. e s.m. [f. -a] (med.) che, chi è affetto da macrocefalia. 

leggi

macrochilia

s.f. (med.) ipertrofia delle labbra. 

leggi

Sitemap