magnare

v. tr. (dial.) mangiare.

magna pars

loc. sost. f. invar. si dice di una persona che ha avuto un ruolo di primaria importanza nella realizzazione di qualcosa: lui è stato magna pars nell'esecuzione del progetto.  

leggi

magnaccia

s.m. invar. (dial.) sfruttatore di prostitute | (estens.) uomo che vive alle spalle di una donna. 

leggi

magnalio

s.m. nome oggi disusato di leghe di alluminio e magnesio in diverse proporzioni. 

leggi

magnanimità

s.f. l'essere magnanimo; generosità, liberalità. 

leggi

magnanimo

agg. che ha un animo nobile e generoso: uomo magnanimo | che dimostra magnanimità, grandezza d'animo: impresa magnanima ; concedere un magnanimo perdono § magnanimamente avv.  

leggi

magnanina

s.f. piccolo uccello con dorso grigio e petto rosso, diffuso nelle regioni centro-meridionali d'italia (ord. passeriformi). 

leggi

magnano

s.m. (region.) artigiano che esegue piccoli lavori in ferro battuto, come chiavi, serrature, maniglie ecc. 

leggi

magnate

s.m. (antiq.) (1) (antiq.) persona autorevole e influente | oggi, per lo più, grande industriale, grande finanziere: un magnate dell'industria petrolifera ; i magnati della finanza  (2) pl. in età comunale, i cittadini più ricchi e influenti, in contrapposizione ai popolani  (3) (st.) in ungheria, boemia e polonia, grande proprietario terriero che faceva parte del consiglio della corona. 

leggi

magnatizio

agg. di, da magnate; degno di un magnate: famiglia magnatizia ; superbia , boria magnatizia.  

leggi

magnesia

s.f. (chim.) ossido di magnesio, usato in medicina come antiacido e come blando purgante | magnesia effervescente , miscela di carbonato di magnesio, bicarbonato di sodio e acido citrico usata per preparare una bevanda blandamente lassativa | magnesia alba , carbonato basico di magnesio, usato nella preparazione del citrato di magnesio e come componente di paste dentifricie, di cosmetici e di prodotti per pulire i metalli. 

leggi

Sitemap