naftalina

s.f. (chim.) idrocarburo aromatico a struttura biciclica e otto atomi di carbonio; è un solido in cristalli bianchi, dall'odore caratteristico, che si ricava dal catrame e si usa come materia prima nella produzione di coloranti, materie plastiche, detergenti, solventi e come insetticida antitarme | tenere , mettere qualcosa sotto naftalina , (fig. scherz.) metterla da parte, tenerla gelosamente conservata.

naftile

s.m. (chim.) radicale monovalente derivante dalla naftalina per sottrazione di un atomo di idrogeno. 

leggi

preservare

v. tr. [io presèrvo ecc.] tenere lontano da un male, da un pericolo, da un danno: che dio ci preservi da una disgrazia simile! ; la naftalina preserva i vestiti dalle tarme.  

leggi

naftolo

s.m. (chim.) ogni composto derivato dalla naftalina per sostituzione di un atomo di idrogeno con un ossidrile; sono usati come solventi e come intermedi nell'industria dei coloranti e dei profumi. 

leggi

Sitemap