nascosto

ant. o poet. nascoso [na-scó-so], part. pass. di nascondere agg.

1.  che non si vede; celato, occultato: una casa nascosta tra gli alberi

2.  (fig.) non evidente: doti , virtù nascoste

3.  (fig.) segreto, dissimulato: un pensiero nascosto | di nascosto , segretamente, senza che altri si accorga o sappia: incontrarsi , vedersi di nascosto ; lo fecero di nascosto a , di tutti § nascostamente avv. di nascosto, segretamente: tramare nascostamente un'insidia.

celato

part. pass. di celare agg. che è tenuto nascosto, dissimulato: invidia mal celata | in , di celato , (ant.) di nascosto § celatamente avv. di nascosto. 

leggi

a parte

loc. sost. m. (teat.) battuta o monologo che l'attore recita rivolgendosi direttamente al pubblico, come di nascosto dagli altri personaggi presenti in scena. 

leggi

nascondere

v. tr. [pres. io nascóndo ecc. ; pass. rem. io nascósi , tu nascondésti ecc. ; part. pass. nascósto (ant. o poet. nascóso)] (1) mettere in luogo riposto, in modo che altri non veda o non trovi; celare, occultare: nascondere un tesoro , la refurtiva ; nascondere una persona ricercata dalla polizia | nascondere il viso tra le mani , per piangere, per la vergogna (2) impedire, ostacolare la vista; non lasciar vedere: il nuovo palazzo ci nasconde la vista del mare ; tutta la vallata...

leggi

Sitemap