nazi

s.m. invar. forma abbr. di nazista.

nazareno

meno com. nazzareno, agg. di nazaret, antica città della galilea in cui si svolse l'infanzia di gesù: gesù nazareno | capelli , barba alla nazarena , come quelli portati da gesù, secondo l'iconografia tradizionale. 

leggi

nazifascismo

s.m.  (1) termine con cui, sul finire della seconda guerra mondiale, vennero designati unitariamente il fascismo della repubblica sociale italiana e il nazionalsocialismo tedesco: la lotta partigiana al nazifascismo  (2) l'insieme delle dottrine politico-economiche e dei sistemi di governo propri del nazismo e del fascismo, visti come un solo blocco ideologico e politico. 

leggi

nazifascista

s.m. e f. [pl. m. -sti] seguace del nazifascismo agg. proprio del nazifascismo o dei suoi seguaci. 

leggi

nazificare

v. tr. [io nazìfico , tu nazìfichi ecc.] svolgere un'azione politica intesa a imporre i principi del nazismo a organismi politici, sociali e culturali. 

leggi

nazionalcomunismo

s.m. indirizzo politico di paesi comunisti in età post-staliniana, tendente a conciliare elementi della teoria e della prassi marxista tradizionali con aspirazioni nazionalistiche. 

leggi

nazionalcomunista

s.m. e f. [pl. m. -sti] sostenitore, seguace del nazionalcomunismo. 

leggi

nazionalcomunistico

agg. [pl. m. -ci] relativo al nazionalcomunismo. 

leggi

nazionale

agg. della nazione, spec. considerata come unità etnica, culturale, politica, economica, militare: lingua , letteratura nazionale ; sentimento nazionale ; festa , bandiera nazionale ; reddito nazionale ; biblioteca nazionale , quella che svolge la funzione di raccogliere la cultura scritta della nazione e ha particolari prerogative rispetto alle altre biblioteche statali s.f.  (1) squadra di atleti che rappresenta una nazione in gare internazionali: giocare in nazionale ; la nazionale...

leggi

nazionalismo

s.m. movimento politico sorto in europa nell'ottocento, e oggi variamente presente nel mondo con diverse connotazioni ideologiche, volto ad affermare i caratteri ritenuti originali di un popolo e la potenza di una nazione; per estens., esaltazione dell'idea di nazione e di tutto ciò che appartiene alla propria nazione: il nazionalismo di d'annunzio , di de gaulle ; il nazionalismo arabo.  

leggi

nazionalista

s.m. e f. [pl. m. -sti] seguace, assertore del nazionalismo | usato anche come agg. in luogo di nazionalistico : politica nazionalista.  

leggi

Sitemap