nazione

s.f.

1.  insieme di genti legate da comunanza di tradizioni storiche, di lingua, di costumi, e aventi coscienza di tali vincoli comuni (è concetto distinto da quello di stato come entità politico-giuridica): l'impero ottomano era un mosaico di nazioni diverse ; la lotta della nazione polacca per l'indipendenza | nell'uso corrente, stato: la società delle nazioni ; l'organizzazione delle nazioni unite ; le nazioni in via di sviluppo

2.  (ant. , lett.) nascita, origine; luogo di nascita: guiscardo, uomo di nazione assai umile (boccaccio dec. iv, 1).

dominazione

s.f.  (1) il dominare; potere, dominio esercitato da una nazione su un'altra, da un sovrano su un popolo: la dominazione romana ; la dominazione gotica segnò il massimo declino dell'italia  (2) (ant.) territorio su cui si estende un dominio (3) pl. (relig.) gli angeli del primo grado della seconda gerarchia. 

leggi

bullionismo

s.m. teoria economica di origine mercantilista secondo la quale la ricchezza di una nazione si identifica con la quantità d'oro e d'argento posseduta. 

leggi

bilinguismo

s.m.  (1) l'essere bilingue (2) compresenza in una nazione o in una regione di due distinti gruppi linguistici: il bilinguismo del belgio.  

leggi

nazionalcomunismo

s.m. indirizzo politico di paesi comunisti in età post-staliniana, tendente a conciliare elementi della teoria e della prassi marxista tradizionali con aspirazioni nazionalistiche. 

leggi

nazionalcomunista

s.m. e f. [pl. m. -sti] sostenitore, seguace del nazionalcomunismo. 

leggi

nazionalcomunistico

agg. [pl. m. -ci] relativo al nazionalcomunismo. 

leggi

nazionale

agg. della nazione, spec. considerata come unità etnica, culturale, politica, economica, militare: lingua , letteratura nazionale ; sentimento nazionale ; festa , bandiera nazionale ; reddito nazionale ; biblioteca nazionale , quella che svolge la funzione di raccogliere la cultura scritta della nazione e ha particolari prerogative rispetto alle altre biblioteche statali s.f.  (1) squadra di atleti che rappresenta una nazione in gare internazionali:...

leggi

nazionalismo

s.m. movimento politico sorto in europa nell'ottocento, e oggi variamente presente nel mondo con diverse connotazioni ideologiche, volto ad affermare i caratteri ritenuti originali di un popolo e la potenza di una nazione; per estens., esaltazione dell'idea di nazione e di tutto ciò che appartiene alla propria nazione: il nazionalismo di d'annunzio , di de gaulle ; il nazionalismo arabo.  

leggi

nazionalista

s.m. e f. [pl. m. -sti] seguace, assertore del nazionalismo | usato anche come agg. in luogo di nazionalistico : politica nazionalista.  

leggi

nazionalistico

agg. [pl. m. -ci] del nazionalismo, dei nazionalisti: concezioni , tendenze nazionalistiche ; risentimenti nazionalistici § nazionalisticamente avv.  

leggi

nazionalità

s.f.  (1) l'essere nazionale | principio di nazionalità , principio in base al quale ogni nazione ha diritto di costituirsi in uno stato indipendente (2) appartenenza a una nazione; cittadinanza: avere la nazionalità italiana  (3) nazione: gente di ogni nazionalità.  

leggi

nazionalizzare

v. tr. trasferire un'attività di interesse pubblico dalla gestione privata a quella dello stato: nazionalizzare le ferrovie , le banche, il servizio sanitario.  

leggi

nazionalizzazione

s.f. il nazionalizzare, l'essere nazionalizzato: la nazionalizzazione delle imprese elettriche.  

leggi

Sitemap