obbligare

ant. obligare, v. tr. [io òbbligo , tu òbblighi ecc.]

1.  sottoporre a un obbligo; imporre a qualcuno un vincolo giuridico o morale: i giovani sono obbligati dalla legge al servizio militare ; la coscienza ti obbliga a informarli

2.  (estens.) costringere; porre in stato di necessità: fu obbligato a dimettersi ; nessuno mi obbliga a venire ; la malattia lo ha obbligato a letto per parecchi giorni

3.  indurre con insistenze, con maniere cortesi: mi hanno obbligato a pranzare con loro

4.  impegnare a un dovere di riconoscenza, di gratitudine: la vostra cortesia mi obbliga

5.  (rar.) detto di cose, gravare, sottoporre a un vincolo: ha obbligato con ipoteca tutti i suoi terreni | obbligarsi v. rifl.

6.  impegnarsi, sottoporsi a un obbligo: obbligarsi a finire il lavoro entro un mese

7.  divenire legato da un debito di riconoscenza: non chiedere favori per non obbligarsi

8.  (dir.) vincolarsi per effetto di un'obbligazione: obbligarsi in solido , come mallevadore.

obligare

e deriv. vedi obbligare e deriv.  

leggi

riobbligare

v. tr. [io riòbbligo , tu riòbblighi ecc.] obbligare di nuovo. 

leggi

compulsare

v. tr.  (1) (dir.) obbligare una persona a comparire in giudizio (2) consultare, esaminare libri o documenti con molta attenzione. 

leggi

obbligante

part. pres. di obbligare agg.  (1) che obbliga, che crea un obbligo: clausole obbliganti  (2) che è così gentile, cortese da sollecitare in risposta altrettanta gentilezza e cortesia: un fare obbligante ; maniere obbliganti § obbligantemente avv.  

leggi

obbligato

ant. obligato, part. pass. di obbligare agg.  (1) vincolato da un obbligo; costretto da una necessità: essere obbligato a un impegno , dal dovere  (2) legato da un senso di gratitudine, di riconoscenza: sentirsi obbligato verso qualcuno | (antiq.) in formule di ringraziamento, di deferenza, soprattutto nella chiusa di lettere: suo obbligatissimo  (3) che non si può evitare o cambiare; non libero, non facoltativo: percorso , schema obbligato | scelta obbligata...

leggi

obbligatorietà

s.f. l'essere obbligatorio: l'obbligatorietà del servizio militare.  

leggi

obbligatorio

agg.  (1) che è d'obbligo, che non è facoltativo: istruzione obbligatoria ; assicurazione obbligatoria | parassitismo obbligatorio , (biol.) quello del parassita obbligato (2) (dir.) che si riferisce a un'obbligazione § obbligatoriamente avv. per obbligo. 

leggi

obbligazionario

agg. (fin.) di obbligazione, di obbligazioni: mercato obbligazionario.  

leggi

obbligazione

ant. obligazione, s.f.  (1) l'obbligare, l'obbligarsi; l'impegno, il debito che ne consegue: contrarre un'obbligazione ; liberarsi da ogni obbligazione. dim. obbligazioncella , obbligazioncina  (2) (filos.) il carattere di necessità proprio della norma morale, che vincola la libera volontà e la condotta dell'uomo (3) (dir.) il rapporto giuridico derivante da una legge, da un contratto o da un illecito commesso, che costringe il debitore a una prestazione patrimoniale nei confronti...

leggi

obbligazionista

s.m. e f. [pl. m. -sti] (fin.) chi detiene titoli obbligazionari. 

leggi

obbligo

ant. obligo, s.m. [pl. -ghi] comportamento cui si è tenuti per un vincolo imposto da una legge, da un'autorità o da ragioni morali: gli obblighi del cittadino nei confronti dello stato ; i cattolici hanno l'obbligo di santificare la festa ; venir meno ai propri obblighi ; adempiere a un obbligo di coscienza | scuola dell'obbligo , quella che deve essere frequentata per legge da tutti i cittadini entro determinati limiti di età | obbligo di leva , il servizio militare | avere degli obblighi...

leggi

Sitemap