oca

s.f.

1.  grosso uccello con piedi palmati, collo lungo e becco robusto dall'apice arrotondato; viene allevato per le carni e le piume (ord. anseriformi): paté di fegato d'oca ; un cuscino di piume , di piumino d'oca ; penna d'oca , quella che veniva usata in passato per scrivere | avere , far venire la pelle d'oca , rabbrividire, far rabbrividire | ecco fatto il becco all'oca , (scherz.) si dice quando si è terminato un lavoro | avere il cervello di un'oca , (fig.) essere stupido, sciocco, superficiale | gioco dell'oca , gioco che si fa con un cartellone suddiviso in caselle numerate, lungo le quali ogni giocatore procede con accelerazioni, fermate e retrocessioni, secondo le indicazioni delle caselle alle quali giunge in base a tiri di dadi | passo dell'oca , passo di parata militare caratterizzato dal fatto che la gamba che viene portata in avanti resta completamente rigida | porca l'oca! , esclamazione di stizza, di disappunto. dim. ochina , ochetta accr. ocona , ocone (m.)

2.  (fig.) si dice di persona, spec. donna, di scarsa intelligenza, insulsa, vuota: quella ragazza è un'oca

3.  collo d'oca , (mecc.) albero a doppio gomito | a collo d'oca , si dice di qualsiasi oggetto curvato a s.

ocaggine

s.f. stupidità. 

leggi

ocarina

s.f. strumento musicale a fiato di forma ovoidale, costruito in argilla e munito di fori. 

leggi

ocarinista

s.m. e f. [pl. m. -sti] chi suona l'ocarina. 

leggi

Sitemap